Il Mondiale di mountain bike all’Elba. Giani: «Questa gara è un orgoglio toscano»

A Palazzo Strozzi Sacrati la presentazione della manifestazione in programma dal 30 settembre al 3 ottobre

CAPOLIVERI. La prima pedalata ufficiale del Mondiale di mountain bike in programma all’isola d’Elba l’ha data, ieri mattina, il presidente della Regione Eugenio Giani. A Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della giunta regionale della Toscana, si è tenuta infatti la presentazione ufficiale della competizione iridata Uci Mtb marathon World Championships, organizzata dall’Unione ciclistica internazionale nei percorsi del Capoliveri Bike Park. L’associazione dilettantistica di Capoliveri, nata alcuni anni fa e presieduta da Maurizio Melis, ha conquistato il sogno di poter ospitare un mondiale di specialità, dopo aver rodato i meccanismi dell’organizzazione a suon di Legend Cup, l’evento sportivo che ogni anno attira bikers di tutto il mondo tra le curve dell’area mineraria di Capoliveri. «È con entusiasmo che annuncio lo svolgimento in Toscana, all’isola d’Elba, della prossima edizione mondiale di Mountain bike. È un orgoglio toscano. Centinaia di atleti, in rappresentanza di decine di Paesi, si daranno battaglia sulle strade elbane. La Regione è al fianco degli organizzatori. Noi siamo per lo sport e siamo perché la Toscana sappia essere una vetrina importante per le eccellenze sportive e non solo», ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani, spiegando come l’evento organizzato a Capoliveri, in programma dal 30 settembre al 3 ottobre, sia una grande occasione sia dal punto di vista sportivi, sia per l’immagine turistica dello Scoglio.

La Uci Mtb Marathon World Championship vedrà in gara la disciplina XC Marathon ed assegnerà la maglia di campione del mondo. Il percorso misura 115 chilometri per 4500 metri di dislivello. Al via ci saranno circa trecento atleti provenienti da molte parti del mondo, specialisti delle distanze Marathon ma anche specialisti della disciplina olimpica XCO, a cui il percorso per caratteristiche è particolarmente adatto, sia per tecnica che per salite corte e ripide.


Alla presentazione nella sede della giunta regionale erano presenti, con il presidente della Regione Eugenio Giani, il presidente della Federazione ciclistica italiana Cordiano Dagnoni e l’ex campione di ciclismo su strada Mario Cipollini, scelto come testimonial dell’evento. Particolarmente nutrita la rappresentanza dell’isola d’Elba, guidata dal consigliere della Lega Marco Landi, portavoce dell’opposizione in consiglio regionale. «Quando c’è di mezzo l’Elba non ci sono problemi politici», ha scherzato Giani in apertura di conferenza stampa. Con il sindaco di Capoliveri Walter Montagna, c’erano l’assessore allo sport del Comune di Capoliveri, Enrico Castellacci, l’assessore all'associazionismo sportivo Alessio Bellissimo, il coordinatore della Gestione associata per il turismo elbano Niccolò Censi, il presidente del comitato organizzatore dell’evento nonché presidente della Asd Capoliveri Bike Park Maurizio Melis. «Questo è un sogno che si avvera, eravamo un gruppo di ragazzi che abbiamo fondato un’associazione dilettantistica solo pochi anni fa e adesso ospitiamo un Mondiale», ha detto un emozionato Melis. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA