Un solo sistema per i musei elbani: è quasi pronto il sito del progetto Smart

Ultimi ritocchi prima di mettere in rete il nuovo portale che metterà assieme la gestione di 25 realtà culturali

PORTOFERRAIO. È partito da lontano ma ormai è nella fase di implementazione finale il progetto Smart, il sistema museale dell’Arcipelago Toscano. Alla fine del 2020 il Comune di Portoferraio, coordinatore del progetto, e in particolare l’assessore alla cultura Nadia Mazzei, presidente del comitato di indirizzo, hanno iniziato ad assegnare gli incarichi per la realizzazione del nuovo sito internet, visto che quello costruito con il primo progetto che ha perso il via nel 2017, non è stato indicizzato.

Accanto al comitato di indirizzo è previsto poi un comitato scientifico composto dai direttori scientifici delle varie strutture museali (anche se non tutti i siti ne sono provvisti).


«Avevamo la necessità di individuare un sito per il sistema museale dell’arcipelago – spiega Mazzei – lavorando comunque in continuità per non disperdere le risorse del progetto precedente». Per questo lavorerà al nuovo sito del sistema Smart anche lo stesso grafico che ci aveva già dato il suo contributo precedentemente, sempre con l’obiettivo di recuperare il materiale prodotto fino ad oggi. Il nuovo sito avrà contenuti storici e descrittivi oltre che fotografici e video, da mettere a disposizione il prima possibile per tutti gli utenti. Le risorse complessive del progetto sono 30.900 euro, di questi 24.720 arrivano dalla Regione Toscana, il resto è un contributo da parte di ogni ente impegnato nella realizzazione del sistema museale. Erogatore delle risorse è Portoferraio nel suo ruolo di capofila del sistema Smart. Ne fanno parte tutti i comuni elbani, del Giglio, di Capraia dell’Arcipelago e il Parco nazionale: comprende 25 strutture di cui 22 di competenza dell’Isola d’Elba. Prevista anche la possibilità di visitare virtualmente i siti culturali «per essere presenti – spiega ancora l’assessore portoferraiese – anche nel momento in cui le strutture museali dell’Arcipelago sono chiuse al pubblico».

Nel sito saranno riportati gli orari di chiusura e di apertura delle varie strutture ma il sistema sta lavorando anche all’obiettivo di una bigliettazione unica online, «anche se per questo servirà ancora tempo», annuncia. Coordinatrice generale del progetto Smart è Valentina Anselmi. C’è una novità nel sistema museale e di cui l’assessore Mazzei va fiera, la partecipazione della classe 4ªA di indirizzo grafico dell’istituto tecnico Cerboni. «È molto importante questa partecipazione resa possibile, grazie al progetto alternanza scuola lavoro – continua Mazzei – i ragazzi produrranno materiale fotografico e video per implementare il sito. Saranno elaborati molto utili che andranno ad arricchire il materiale che già abbiamo».

Grande interesse anche da parte dei ragazzi che si trovano a scoprire aspetti per loro nuovi. «Sono rimasti particolarmente colpiti – termina l’assessore Mazzei – dalla quantità dei musei presenti sull’Elba. E risulta quanto mai importante stimolare la conoscenza nei nostri ragazzi per promuovere il territorio. Un modo per far conoscere loro l’ambiente in cui vivono. La richiesta è arrivata da loro, dalla scuola e noi abbiamo accettato molto volentieri». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA