Un alunno contagiato, il sindaco Barbi chiude le scuole di Marciana

Lezioni in didattica a distanza tutta la prossima settimana, l'Asl al lavoro per ricostruire la rete dei contatti

Marciana. Il sindaco di Marciana Simone Barbi, in accordo con il preside dell’istituto comprensivo Davide Gambero e con l’Asl Toscana Nord Ovest, ha deciso di chiudere il plesso scolastico del paese e di attivare la didattica a distanza fa lunedì fino al prossimo 23 gennaio.

La decisione è stata presa in seguito al contagio di un alunno della scuola media, di cui l’amministrazione comunale è venuta a conoscenza nella giornata di sabato 16. «La sospensione temporanea dell’attività didattica in presenza nel plesso scolastico di Marciana è stata disposta come misura precauzionale per il contenimento della diffusione del Covid-19», fanno sapere con una breve nota dal Comune di Marciana. Nel frattempo l’Asl Toscana Nord Ovest si è attivata per ricostruire la rete dei contatti avuti dal ragazzino che frequenta la scuola elbana. I compagni di classe del ragazzino si trovano attualmente in isolamento precauzionale. Marciana era uno dei tre comuni dell’isola (assieme a Marciana Marina e Portoferraio) ad aver riaperto le scuole senza alcun giorno di ritardo dopo la fine delle vacanze di Natale. Purtroppo il Covid ha imposto un repentino cambio di programma. Gli alunni proseguiranno le lezioni in didattica a distanza fino a sabato 23 gennaio compreso.