Cinque nuovi pazienti positivi al tampone

Tra i contagi due casi isolati a Lacona, ieri i primi esami effettuati nella nuova area per il drive on trough a San Martino   

PORTOFERRAIO

La curva del contagio da Covid all’isola d’Elba non accenna, al momento, ad appiattirsi. Sono cinque le persone residenti sull’isola che nella giornata di lunedì 26 sono risultate positive al tampone, di cui tre da annoverare tra i contatti di pazienti già contagiati.


Nello specifico si tratta di tre residenti nel comune di Portoferraio: due donne con dei familiari già contagiati e che si trovavano in isolamento domiciliare. E un giovane portoferraiese, anche lui nella sfera dei contatti di un paziente risultato positivo al Covid nei giorni scorsi. A completare il quadro della giornata due persone domiciliate a Lacona, nel comune di Capoliveri: si tratta di due casi isolati e slegati tra loro. Nelle ore scorse l’Asl Toscana Nord Ovest ha avviato l’indagine epidemiologica per ricostruire la rete dei contatti dei due, che sono stati posti in quarantena. È stato il sindaco di Capoliveri Walter Montagna, con una nota pubblicata sulla pagina Facebook del Comune di Capoliveri, a confermare i due contagi. «In data odierna sono stati accertati sul territorio comunale due nuovi casi di positività al Covid-19. Le persone risultate positive al virus sono adesso in quarantena obbligatoria monitorate dal personale sanitario. Si raccomanda la popolazione di rispettare le norme vigenti per il contenimento del Coronavirus».

Primi tamponi a San Martino

Nella giornata di lunedì 26 sono arrivati gli esiti dei tamponi effettuati sabato, mentre martedì 27 si attendono i risultati dei tamponi processati domenica scorsa.

Nel frattempo, ieri mattina, sono stati effettuati i primi tamponi, circa una quarantina, nella nuova area per il drive on trough allestita a San Martino, nel parcheggio della villa napoleonica. Le operazioni sono state complicate dal forte vento e dalle condizioni meteo non certo ottimali. Oggi, nel piazzale alla periferia di Portoferraio, si riprenderà ad effettuare i tamponi programmati.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi