Jindal si affida a Carrai per il rilancio di Jsw

Marco Carrai, nuovo vicepresidente esecutivo di Jsw Steel Italy

Non sarà amministratore delegato ma vicepresidente esecutivo con pieni poteri. Piano industriale entro 15 giorni

PIOMBINO. Marco Carrai è stato nominato vicepresidente esecutivo di Jsw Italy. Il presidente di Toscana aeroporti non assumerà la carica di amministratore delegato come si prevedeva in un primo tempo, non avendo assunto due deleghe, quelle all’ambiente e quella alla sicurezza del lavoro, che rimangono in carico al direttore operativo Mohan Babu. Al momento non ci sono altri movimenti interni alla società, visto che alla presidenza viene confermato Virendar Bubbar, l’uomo di fiducia di Sajjan Jindal.

Questo non toglie che da questo momento Carrai si muoverà con pieni poteri, a lui sono affidate le speranze di rilancio di uno stabilimento che fin qui nemmeno l’avvento del gruppo indiano  nel luglio di due anni fa è riuscito a tirar fuori dalla crisi.

Da sempre vicino a Matteo Renzi, Carrai ha giocato un ruolo decisivo nell’acquisizione delle acciaierie piombinesi da parte di Jindal. Il suo arrivo a Piombino coincide con le aperture del Governo a un possibile ingresso dello Stato nel capitale sociale di Jsw. In un’intervista a Repubblica, Carrai si è impegnato a presentare il piano industriale entro 15 giorni, spiegando che sarà diviso in tre parti: la prima prevede di mettere in sicurezza l’azienda con gli investimenti, la seconda l’ampliamento della gamma di prodotti, la terza il ritorno alla produzione di acciaio.