La “Maddalena penitente” sarà esposta agli Uffizi

PORTOFERRAIO. E due. Tante saranno le tele custodite nella pinacoteca Foresiana che prenderanno la strada di Firenze e saranno esposte alla Galleria degli Uffizi, in occasione della mostra che qui, nell’aula Magliabecchiana e nelle sale Detti e Del Camino, sarà allestita dal 2 aprile al 31 luglio 2020, per celebrare Giuseppe Bezzuoli (1789-1855), il pittore fiorentino autore di soggetti storici e creatore d’immagini romantiche e accademiche. L’esposizione s’intitolerà “Un grande protagonista della pittura romantica”. Prima gli Uffizi hanno richiesto (e ottenuto) il prestito del ritratto di Maria Guarello Foresi (1837 circa). Ora invece è la volta della “Maddalena penitente tentata”, uno dei quadri realizzati dal pittore prima della sua morte. La mostra fiorentina permetterà, fra l’altro, di confrontare la produzione artistica di Bezzuoli con quella di maestri del calibro di Francesco Hayez e Massimo D’Azeglio, nonché dei maggiori esponenti della cultura cosmopolita a Firenze nel primo Ottocento, con i magnifici ritratti di Ingres e di Thomas Lawrence. –