Non spaventiamoci, la libertà non si tocca. Un’onda di affetto, i lettori al nostro fianco

Centinaia di commenti sui social, via mail, sui telefoni, a voce e di persona: è stata la più bella risposta a un insulto. Ecco alcune delle frasi che abbiamo ricevuto ieri in redazione dopo lo sfregio alla nostra insegna a Piombino. E vogliamo aggiungere solo una parola: GRAZIE