Si spacca il Comitato salute pubblica e si dimettono i più noti dirigenti

Via Quochi, Preziosi, Carletti e in forse Dervisci dopo il voto che apre alla collaborazione con la giunta Ferrari