Borgo d’arte, due nuove mostre e la musica sudamericana

Alle 19 si inaugurano  le esposizioni di Casartelli-Volta e di Federica Di Giovanni Alle 21 il concerto “colombiano” con Forero e la sua Cumbia Poder

MARCIANA. Ricco il programma degli eventi previsti per oggi, come penultimo appuntamento delle iniziative “Marciana Borgo d’arte”, seconda edizione del festival d’arte contemporanea 2019. Il cartellone, nel suo insieme, comprende esperienze culturali di vario genere. Tutto il pacchetto è gratuito e legato al tema dell’anno’Arte e Natura’, finalizzato alla comunicazione e valorizzazione di tematiche legate al territorio, all’ambiente e alla salvaguardia dell’ecosistema.

Oggi alle 19, nei fondi espositivi in piazza della Gogna s’inaugurano le mostre di Tito Casartelli e Marta Volta, “Fragili tracce”. «Il colore – si legge nella presentazione della mostra – non descrive ma esprime il dialogo tra luce e movimento delle forze naturali, le tracce lasciate sull’argilla parlano di milioni di lingue che mormorano tra noi e chiedono ascolto; e in questa ricerca cerchiamo e troviamo la semplicità e l’essenzialità delle forme». Alla stessa ora, sempre in piazza della Gogna, Federica Di Giovanni inaugura la mostra “Isola d’inverno”. Un’esposizione fotografica in cui si coglie come ogni isola abbia una storia a parte, ma anche sia uguale alle altre. «Per diversi anni – spiega la fotografa – durante l’inverno, mio nonno insieme ai sette figli, aggiungevano tasselli a questo puzzle. Una volta finito, tutti insieme lo disfacevamo e ricominciavo da capo. Con questa immagine ho iniziato il lavoro e, viaggiando quasi sempre con la nave, sono rimasta ferma sull’isola anche un mese e mezzo. Provando cosa vuol dire davvero la mancanza dei mezzi di collegamento e quanto il mare si riveli come un’instabile evidenza. Con questo viaggio vorrei poter mostrare la realtà delle isole minori italiane in una stagione che spoglia queste terre dallo stereotipo estivo di paradiso felice e raccontarne la vera inquietante bellezza, la mitologia scandita nei racconti e nei gesti del quotidiano».


La giornata si chiude dalle 21 in poi in piazza Santa Caterina, con l’appuntamento della rassegna “Altre musiche”, dedicato al folklore sudamericano con Carlos Forero y Cumbia Poder che daranno vita appunto al “Cumbia e folklore sudamericano”. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI