Ceramica e sassi dell’isola d’Elba nella mostra di Alfredo Gioventù al centro “Telemaco Signorini”

portoferraio. “Ritornando ad essere pietra”, è la mostra di Alfredo Gioventù che Acqua dell’Elba presenta per la nuova edizione del progetto “Artisti all’Elba” nel centro per le arti visive e figurative Telemaco Signorini, a Portoferraio. Gioventù è un artista ceramista con una tecnica raffinata che gli permette di creare sassi molto leggeri, simili a ciottoli delle spiagge, interprete di una poetica strettamente legata al mare e all’isola d’Elba. «Dopo alcuni anni di riflessione – spiega l’artista – con immenso piacere riprendo la ricerca artistica sugli ortoclasi grazie ad Acqua dell’Elba , realtà con cui ritengo di poter condividere la passione per il territorio e per i suoi linguaggi naturali». Alfredo Gioventù all’isola d’Elba ha trovato un territorio di ispirazione infinito, tra minerali e mare, con la battigia che restituisce i sassi levigati dalla forza delle onde. «Siamo felici di promuovere questa mostra – è il commento di Fabio Murzi, titolare dell’azienda elbana insieme a Chiara Murzi e Marco Turoni - sia per il valore straordinario dell’artista che per la mostra stessa che guarda direttamente all’Isola». I sassi che espone Gioventù sono riproduzioni in ceramica e parlano di viaggi e di migrazioni. Resteranno in esposizione fino al 23 agosto. Dal 24 al 31 agosto la sala espositiva Telemaco Signorini ospiterà il Premio Arte Acqua dell’Elba: 20 giovani talenti dell’Accademia delle Belle arti di Brera interpretano l’ “Orizzonte del mare”. —