Il Comune concede il patrocinio al “Rivellino Pride” del 25 luglio

L’assessore Palombi: «Non è in contraddizione col no al “Toscana Pride” di Pisa. Il rispetto dei diritti civili è patrimonio non ideologico ma civico della comunità»