Trekking musicale gratuito nel bosco di Marciana

L’INIZIATIVA

MARCIANA. Oggi trekking musicale gratuito, nell’ambito del programma di Marciana Borgo d’Arte, festival d’arte contemporanea.


Quindi una camminata in mezzo alle fioriture di stagione, per arrivare al Caprile dell’Omo e godere dei Ravanatèra in concerto.

La partenza è alle 16 da piazza della Gogna a Marciana, una breve visita al centro storico e delle mostre del Borgo d’Arte, quindi avvio dell’escursione per raggiunger il caprile tramite il sentiero 103, che conduce al santuario della Madonna del Monte. Il ritorno è previsto intorno alle 19. 30.

«Un modo per valorizzare le preziose ricchezze culturali e naturalistiche del nostro territorio – dicono gli organizzatori – che si sposano perfettamente con l’arte musicale. Il progetto si chiama “Sentieri sonori” con un concerto ambientato nell’infinita bellezza dei boschi, grazie al collettivo il quale rievoca antiche storie di pastori e abitanti che a queste terre hanno dedicato le loro vite. Un riscoprire le radici e il folklore».

L’evento, promosso dal Parco nazionale arcipelago toscano, nasce da una collaborazione che unisce, due team che condividono l’amore per territorio e la volontà di tramandarne tradizioni e storie, cioè il gruppo musicale elbano Ravantèra, canzoniere d’isole e l’Associazione Pedalta. Il gruppo musicale è nato nel 2017 grazie alle ricerche di Sergio Rossi e Patrizia Piscitello, che ridettero vita alla musica popolare dell’isola d’Elba e dintorni. Un repertorio antico dimenticato, che narra della vita e del lavoro di un’isola con gli stornelli, le filastrocche, le questue cantate, i canti dei minatori e dei pescatori della tonnara, nonché dei momenti di festa e delle ricorrenze tradizionali. Mentre l’associazione Pedalta, che accompagnerà gli escursionisti raccontando la vita dei pastori, si occupa della tutela del territorio con attività di cura dell’ambiente, impegnandosi pure nel recupero dei castagneti locali con la lotta biologica integrata nei confronti del cinipide, nonché attuano interventi di pulizia e manutenzione dei caprili del marcianese. —

Stefano Bramanti