Nei giorni caldi della politica la “scongiurata fusione” è al centro dello scontro