Guasto a cavo sottomarino, Elba senza corrente 

Lasciate al buio per quasi un'ora gran parte delle utenze dell'isola. Ancora gravi problemi per Internet e per i telefoni. Nel pomeriggio Terna ha riparato il cavo dell'alta tensione

PORTOFERRAIO. Un guasto al cavo sottomarino con il quale Terna porta l'energia elettrica all'Isola d'Elba ha lasciato al buio per quasi un'ora gran parte delle utenze dell'isola e tutt'ora sta creando dei gravissimi problemi relativi alla telefonia e alla navigazione su Internet. Nel pomeriggio, intorno alle 17, Terna ha ripristinato il cavo dell'alta tensione.

Enel, intorno alle 12, comunica che il servizio elettrico è stato ripristinato per la totalità dei clienti attraverso i cavi sottomarini di media tensione di riserva di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. Continua, senza ulteriori disagi per la clientela, il lavoro dei tecnici Terna per la riparazione del tratto guasto del cavo sottomarino di alta tensione.

Secondo quanto appreso da ambienti vicini a Terna il guasto è stato causato dai lavori effettuati a Piombino (Livorno) da una ditta che stava operando nella zona del porto. I problemi registrati da E-Distribuzione, che ha dovuto effettuare manualmente le manovre per il ripristino attraverso le linee di media tensione delle utenze, sono stati causati dall'impossibilità di avere subito a disposizione la rete dati visto che il guasto ha interessato anche a quella telefonica.

Telefoni e web ko. Al momento, spiega la prefettura, i centrali della Polizia e dei Carabinieri (113 e 112) non possono ricevere le chiamate e per questo la stessa prefettura chiede che, in caso di emergenza, i cittadini si rivolgano al 115, il centralino dei vigili del fuoco che poi girerà le chiamate alle sale operative competenti.

Ma, nonostante il ritorno dell'energia elettrica, l'isola resta alle prese con dei gravi problemi relativi ai telefoni e a Internet. I telefoni fissi sono ko un po' in tutta l'isola. Così come è indisponibile la telefonia mobile di Tim. Non funzionano i pagamenti elettronici Pos. Ma è soprattutto la navigazione web a creare dei problemi enormi agli utenti e alle aziende che in questo periodo gestiscono le prenotazioni per Pasqua. Gran parte dele reti Adsl sono fuori servizi, dal momento che ad essere stata traciata nnon è stato solo il cavo dell'alta tensione ma anche quello del traffico dati. Nel pomeriggio il cavo di Terna è stato ripristinato.

Ospedale in funzione. Sulla questione è intervenuto anche il presidente della Regione, Enrico Rossi. «C’è stato un blackout totale e improvviso all’Isola d'Elba. I servizi sanitari dell’ospedale, comprese le attrezzature tecniche sofisticate hanno continuato a funzionare regolarmente senza alcun problema. L’autonomia fornita dai generatori è di ben 3 giorni. Un atto dovuto e una conferma della serietà dell’organizzazione dei servizi sanitari regionali».

Enel distribuzione chiarisce. I tecnici di E-Distribuzione, che gestisce le reti di media e bassa tensione, «sono prontamente intervenuti per contro-alimentare la rete, in via provvisoria, con le proprie linee in media tensione di riserva e ridurre al minimo i disagi per i clienti», tanto che «tutti sono stati rialimentati». È quanto si legge in una nota del Gruppo Enel a proposito del blackout all'isola d'Elba.

Il cavo sottomarino per l'alta tensione gestito da Terna, tuttavia, è ancora fuori uso dopo essere stato tranciato durante i lavori di una ditta esterna nel porto di Piombino. E-Distribuzione conferma che per poter contro-alimentare le utenze, «si è reso necessario un intervento manuale da parte dei propri tecnici» visto che sono andate fuori servizio anche le linee dati, «impedendo l'intervento immediato, da remoto, tramite telecomando». Intanto, secondo quanto si apprende, è entrata in funzione anche la centrale termica di Enel Produzione presente sull'isola, quindi l'alimentazione è garantita dai cavi di riserva in media tensione e dalla centrale stessa.

La nota di Tim. La conferma del grave danneggiamento a «un cavo in fibra ottica che serve una vasta zona dell'isola d'Elba» è stato confermato in una nota anche da Tim che spiega come «l'episodio è stato causato da una ditta che stava eseguendo lavori lungo la costa per conto del Comune di Piombino». «I tecnici di Tim sono immediatamente intervenuti con escavatori e giuntisti per riparare il cavo danneggiato prosegue la nota -: l'azienda prevede di ripristinare gradualmente la funzionalità del servizio in fonia e dati entro questa sera. Tim ribadisce che si è trattato di un danno da terzi e di non avere alcuna responsabilità in merito ai relativi disservizi».