Scelta obbligata dei lavoratori, ok alla firma della nuova “cig”

Vota un quarto della fabbrica: l’88% per non restare senza stipendio dice sì al taglio delle buste del 25-30%. I sindacati: «Governo in confusione»