Anche un testimone delle bombe tra i duecento in visita nel rifugio

In tanti si sono messi in fila e chi non è riuscito a entrare può riprovare domenica Vaccaro: «Insieme per ricordare i 41 piombinesi che qui hanno perso la vita»