Un saggio sulle madrine di guerra e un libro a quattro mani con Francesco Viegi

La passione per la letteratura di Gaia si unisce anche a quella per il cinema. «Amo i film e le serie tv – confida la giovane scrittrice – e mi piacciono quasi tutti i generi, con esclusione dei...

La passione per la letteratura di Gaia si unisce anche a quella per il cinema. «Amo i film e le serie tv – confida la giovane scrittrice – e mi piacciono quasi tutti i generi, con esclusione dei tipici action movie americani e dei western.

Adoro Guillermo del Toro e Peter Jackson e la mia serie elevisiva preferita è Lost, ma ho amato molto anche Stranger Things, Sherlock e Il Trono di Spade.

L’ultimo film che ho visto al cinema? «Assassinio sull’Orient Express». Bellissimo! E in tv mi è piaciuto “L’inganno”, di Sofia Coppola, anche se mi aspettavo qualcosa di più».

Un altro amore è il doppiaggio. «Trovo che la voce sia uno strumento davvero potente – dice Gaia – e che i nostri doppiatori siano eccezionali, alcuni con voci che si sono ormai impresse nell’immaginario collettivo e che riconosciamo subito, come quella di Leonardo di Caprio (Francesco Pezzulli) o la voce profonda di Pino Insegno, doppiatore di Viggo Mortensen e di molti personaggi dei cartoni animati.

O del bravissimo Gigi Proietti, che recentemente ha sostituito Gianni Musy nel doppiaggio di Ian Mckellen in “Lo Hobbit”».

Oltre all’imminente pubblicazione della raccolta di racconti (prevista per marzo), la Cassarri ripubblicherà la sua prima trilogia rielaborata e

approfondita e sarà presente con un suo saggio sulle madrine di guerra nel libro “La mobilitazione femminile nella grande guerra” edito da Gaspari Editore, che uscirà per aprile/maggio.

«Da un po’ di tempo – spiega – ho anche in progetto di scrivere una storia a quattro mani con un amico, Francesco Viegi, ingegnere aerospaziale, scrittore e fotografo, con cui condivido la passione per il fantasy».

Poliedrica e instancabile la giovane scrittrice monteverdina ha partecipato a diversi premi letterari, classificandosi al terzo posto al concorso nazionale la Farnia d’Oro 2017 con “La ricamatrice” e quinta al concorso nazionale San Lorenzo 2017 con “Il viaggiatore” .

Per trovare tutte le sue opere o sapere quando usciranno basta andare sul suo sito: www. gaiacassarri. com