L'importanza di chiamarsi Aethalia

La vecchia Aethalia, varato nel 1956

Il traghetto che oggi onora quel nome, varato nel 1991, è come se portasse ancora in giro la sagoma elegante del “vapore” (così i vecchi elbani definivano le navi) che lo ha preceduto