Elba, bambino di 2 anni e mezzo rischia di annegare in piscina

L'elicottero atterrato a Portoferraio per trasferire il bambino

L'incidente in un hotel di Spartaia: il piccolo di nazionalità tedesca trasferito al Meyer di Firenze, ma non è in pericolo di vita

PROCCHIO. Un bambino di due anni e mezzo di nazionalità tedesca ha rischiato di annegare in una piscina di un hotel a Spartaia, all'Isola d'Elba. L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di lunedì 31.

Sono stati i genitori del piccolo, secondo una prima ricostruzione, a rendersi conto di quanto stava accadendo: il bambino, in difficoltà, faticava a nuotare e stava annaspando.  Una volta tirato fuori dalla piscina riempita con acqua salata ha mostrato evidenti difficoltà respiratorie. Ha bevuto molto.

Sul posto sono intervenuti i volontari della Pubblica assistenza di Campo nell'Elba con il medico. Durante i soccorsi il bambino tedesco è sempre rimasto cosciente. I soccorritori lo hanno stabilizzato e trasferito al pronto soccorso di Portoferraio dove il piccolo, che presentava i sintomi di una sindrome da annegamento, è stato intubato. Lo staff dell'ospedale ha predisposto il suo trasferimento, a scopo precauzionale, all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Non sarebbe in pericolo di vita. L'elicottero Pegaso è atterrato sulla piazzola dell'ospedale di Portoferraio intorno alle 15,20 ed è partito per Firenze alle 15,50.