Per chi va in “cassa” da 914 a 1179 euro

Le cifre cambiano a seconda della retribuzione lorda precedente

 PIOMBINO. In un documento il gruppo auotodefinitosi “Minoranza sindacale” ha riprodotto i parametri e gli importi netti che spetteranno ai cassintegrati Lucchini e Lucchini servizi dal primo luglio quando, con l’ingresso di Aferpi, circa la metà dei dipendenti sarò in cig con l’amministrazione straordinaria.
Quindi un lavoratore con moglie e un figlio a carico con una retribuzione mensile lorda inferiore a 2102 euro avrà un importo di 979,86 euro, uno sempre con moglie e un figlio a carico ma con retribuzione mensile superiore a quella cifra, avrà 1179,70 euro. Per un lavoratore senza familiari a carico si va da 914,96 a 1064,70 euro a seconda della retribuzione lorda inferiore o superiore ai 2102 euro.