Finisce sugli scogli a Ponza il Bastia con 55 elbani a bordo

La nave Bastia

La nave di Moby ha portato la comunità ponzese dell'Elba alla festa di San Silverio: tanta paura ma nessuna conseguenza grave. Ora il traghetto è fermo in banchina

PORTOFERRAIO. Da gita di piacere a festa rovinata per un incidente marittimo. E' quanto accaduto alle diverse decine di passeggeri elbani, ponzesi di origine, che si sono recati a bordo del traghetto Bastia della Moby da Portoferraio all'Isola di Ponza.  Il tutto per la gita annuale che - ormai da anni - la famiglia Onorato organizza per le famiglie ponzesi residenti all'Elba, in occasione del santo patrono di San Silverio.

Era tutto pronto per la tradizionale accoglienza in banchina, ma un incidente ha rovinato la festa organizzata nella sera del 18 giugno.Il traghetto Bastia, durante le operazioni di manovra per l'attracco, è finito sugli scogli all'ingresso del porto laziale.

Tanta la paura per i passeggeri della nave, in tutto 55 persone, ma per fortuna non si sono verificate conseguenze serie. Ad attendere in ponzesi elbani c'erano le autorità locali, compreso il sindaco di Ponza e la banda cittadina. Ma, invece della festa, è scattato l'allarme e sono partite le operazioni di soccorso. La nave, la mattina del 19 giugno, è ferma in banchina. Si stanno valutando i danni (una pale dell'elica è stata danneggiata): sull'episodio è stata aperta un'inchiesta da parte della Capitaneria intervenuta per i soccorsi insieme ad altre forze dell'ordine e all'operatore tecnico subacqueo del porto. La compagnia Moby ha deciso di mettere a disposizione, lunedì 22, un autobus da Formia per Piombino e un traghetto da Piombino a Portoferraio. I costi saranno sostenuti interamente da Moby.