Contenuto riservato agli abbonati

A Montecatini sbarca la Rsa del lusso

Alf Investement cerca in città un immobile da destinare a Residenza sanitaria per anziani con 120 posti letto

MONTECATINI. Un’importante società italiana specializzata in strutture sanitarie per anziani, la Alf Investement, con sede a Cagliari, sta cercando a Montecatini un immobile da ristrutturare oppure un enorme spazio per costruire ex novo. Già presenti con successo sul mercato progettano e realizzano strutture sanitarie e socio assistenziali in tutta Italia. Sono già aperti e stanno costruendo con progetti approvati in molte città della Toscana.

Adesso il loro interesse è rivolto a Montecatini Terme, cittadina perfetta per le caratteristiche richieste. Un polmone verde come la pineta, circondata da colline verdi, uno stile di vita tranquillo e sicuro. E come valore aggiunto la possibilità di poter contare sulla struttura delle Terme con le cure idropiniche, fanghi, massaggi, piscina termale e cure inalatorie. La posizione è perfetta: al centro d’Italia, a una manciata di chilometri dall’aeroporto di Firenze e quello di Pisa. Con la stazione dei pullman e del treno che arriva fino al centro cittadino. Un ulteriore vantaggio per parenti e amici in visita, ma anche per i medici, professionisti e personale della struttura.


Il progetto è trovare un immobile da poter eventualmente ampliare che possa garantire almeno 120 posti letto. Non camere affollate, ma capaci di garantire il massimo della privacy, possibilmente situazioni di gran lusso con stanza, salottino e bagno progettate per l’ospite ed un eventuale assistente fisso. Come delle vere e proprie suite destinate a uno scopo sanitario per gli over 75 anni. Un connubio di turismo socio e sanitario. Non pensate alla triste casa di riposo, queste strutture si presentano come grandi alberghi con la reception e signorine in divisa. Con l’aggiunta di staff di medici specializzati nelle patologie della terza età. Mentre gli scout di questa società stanno valutando numerose proposte in città altri imprenditori non si fermano. Con grande trepidazione è atteso il via del progetto della nuova Pace, dove Karina Boguslavskaya, la nuova proprietaria, ha promesso che realizzerà uno dei centri benessere più innovativi d’Europa. Milioni di euro di investimento per acquistare e altrettanti per ristrutturare. La nostra città sicuramente piace, ma i nuovi patron hanno l’esigenza di svecchiare l’immagine di alcuni immobili, pur consapevoli che quando si tratta di beni culturali non si scherza con le leggi italiane. Restauri più che ammodernamenti veri e propri nella maggior parte dei casi dal momento che il liberty in città fa da padrone. I

Il nuovo Bellavista dopo le Panteraie, La Pace, Il Vittoria, Il Croce di Malta si va ad aggiungere nella lista degli investimenti più recenti. Tutti concentrati a proporre le camere più lussuose, il centro benessere più innovativo senza dimenticare la parte della cucina tipica toscana, sempre ben apprezzata dai clienti stranieri. Quasi cento milioni di euro di investimenti negli ultimi anni a dimostrazione che Montecatini ha le carte in regola per entrare nella nuova era a testa alta nella lista delle città termali più apprezzate e frequentate d’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA