Contenuto riservato agli abbonati

Montecatini, il 5 stelle Palace si reinventa e apre la spa ai clienti esterni

In assenza dei turisti russi il lussuoso hotel di via Puccini rivede le promozioni. La manager: «Vogliamo spalancare le nostre porte alle città e ai dintorni»

MONTECATINI. I russi non sono più i migliori clienti di Montecatini per lo meno nel periodo primavera/estate. La guerra, le sanzioni, la pandemia hanno colpito duro. Così gli hotel a cinque stelle della città cambiano le priorità, le offerte e le promozioni e lo fanno rivolgendosi a un pubblico diverso.

La resident manager Chiara Dami insieme al general manager di LHP Montecatini Palace Pasquale Stomeo sono impegnati in una missione speciale. «Si tratta di un maggio così diverso rispetto a quelli del passato - spiega Dami - il Montecatini Palace si sta reinventando prima di tutto diversificando i mercati. Aprendosi a un turismo di prossimità, ma anche spalancando le sue porte alla città e dintorni».


Per attirare nuova clientela al Montecatini Palace basta veramente poco. Serve soltanto mostrare quello che si trova nella struttura. Lussuosa, ultramoderna, ma con rispetto di una architettura liberty, con il bianco e nero che caratterizzano l'arredamento. Con una spa dotata di ogni confort, fra cui una piscina interna e sale massaggi e sauna. «Grande attenzione per l'apertura il primo maggio della nostra Montè spa anche agli ospiti esterni - continua la resident manager - per questo abbiamo pensato di mettere in vendita dei voucher regalo sul nostro sito. Che sarà possibile utilizzare sia per festeggiare le nostre amate mamme sia per regalare momenti di benessere a chi ci è caro». Grande attenzione al settore enogastronomico. «Proprio il giorno della Festa della mamma sarà possibile pranzare al ristorante Francy e le mamme presenti riceveranno una gradita sorpresa», commenta Dami.

All'ultimo piano una piscina dalla vista mozzafiato. Perfetta per stupire organizzando feste e cerimonie particolari. «Aprire le porte alla città significa anche far entrare i montecatinesi in albergo, anzi sul tetto dell'albergo - dice la manager - questa è la novità più grande e importante a cui stiamo lavorando. In un momento storico così particolare creare sinergia con le realtà locali per noi è la strada da seguire. Vogliamo rendere il soggiorno degli ospiti ancora più indimenticabile. Per questo abbiamo migliorato le nostre proposte per rendere il soggiorno ancora più personalizzato».

Il Montecatini Palace dispone di 59 camere di cui 13 suites esclusive e 11 junior suites. Il ristorante Francy all'interno della struttura è guidato dalle mani esperte dello chef Enzo Saracino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA