Terme, il rilancio passa dal bonus

Sul piatto ci sono 53 milioni di euro. Ecco come poter accedere ai voucher

Una serie di massaggi per affrontare l'inverno senza dolori alle articolazioni oppure un ciclo di bagni nella piscina termale. Tanto meglio se a far le terme si può andare con un buono di duecento euro in tasca. Sta per scoccare l’ora del bonus terme e Montecatini guarda con grande attenzione a questo che potrebbe risultare un importante strumento di rilancio dell’attività termale.

Sul piatto ci sono 53 milioni di euro, ma solo i clic più veloci riusciranno a ottenere il tanto atteso Bonus terme. I cittadini da lunedì 8 novembre potranno richiederlo, mentre gli enti termali che aderiscono all'iniziativa potranno registrarsi dal 28 ottobre sulla piattaforma gestita dall'agenzia per lo sviluppo Invitalia. Gli utenti a quel punto sfoglieranno il menù. Fa gola poter ricevere il contributo di 200 euro, uno sconto che potrà richiedere chiunque, purché maggiorenne, senza limiti di Isee.


A Montecatini c'è un voucher di benessere che viene assegnato ai cittadini italiani che ne fanno richiesta e che potranno usufruire dei servizi termali in maniera gratuita o fortemente scontata. E' stato istituito dal Ministero dello sviluppo economico con pubblicazione in gazzetta ufficiale il 5 agosto per fornire un sostegno al settore termale fortemente colpito durante la pandemia.

La prenotazione dovrà essere effettuata presso la struttura termale prescelta che provvederà a rilasciare l'attestato della prenotazione. Una volta emesso, il voucher dovrà essere utilizzato entro 60 giorni dalla data di emissione. Se il servizio non verrà erogato nei tempi stabiliti il voucher verrà annullato e l'importo automaticamente riaccreditato nel fondo complessivo.

Ma come si può usufruire materialmente del voucher. Per prenotare bisogna seguire queste regole: per prima cosa bisognerà inserire i dati nel modulo della struttura termale scelta che farà per il cliente richiesta di prenotazione del bonus a Invitalia; bisognerà poi scegliere la data e i servizi benessere usufruibili con il bonus (appena Invitalia lo avrà erogato sarà cura della struttura termale inviare un link con l'elenco dei servizi benessere da selezionare e prenotare). Dopo questa operazione si riceverà conferma dei servizi selezionati e il personale provvederà a contattare il cliente per valutazioni e consigli sui servizi scelti; per usare il voucher, quando la richiesta di servizi benessere sarà approvata e fatta la prenotazione, l'utente potrà recarsi per usufruire del buono.

Alle Terme di Montecatini sono tante le offerte messe a disposizione. Un percorso di cure dedicato anche alla riabilitazione motoria con l'ausilio dell'acqua termale come elemento base della cura idropinica. La terapia inalatoria, fango e balneoterapia. L'acqua miracolosa delle Terme di Montecatini già famosa e utilizzata nell'epoca romana è calda e dal sapore salino. Le fonti sono alimentate da quattro sorgenti con specifiche proprietà terapeutiche. La cura idropinica va effettuata due volte all'anno con cicli terapeutici di 12 giorni, periodo che corrisponde al corretto svolgimento nel metabolismo idrico salino delle reazioni specifiche. Si può fare il bagno termale con l'acqua Leopoldina e rinfresco per contrastare malattie artroreumatiche croniche come l'osteoartrosi, la fibromialgia e i reumatismi extrarticolari. Il bagno ozonizzato, l'idromassaggio e la fangoterapia per artrosi e reumatismi.

Le Terme di Montecatini hanno inoltre messo a disposizione un indirizzo mail per informazioni: info@termemontecatini.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA