Disegni osceni sulle colonne dello stabilimento Tettuccio

Un anonimo ha imbrattato a più riprese il simbolo del termalismo montecatinese I segni subito cancellati ma ora è caccia al vandalo 

MONTECATNI. Il gusto di imbrattare con disegni sconci il patrimonio delle Terme si fa sentire troppo spesso nelle ultime settimane. Una mano villana, incurante dell'importanza artistica, storica e morale dell'edificio principale della città imbratta senza scrupolI un pezzetto di patrimonio dell'Unesco.

Senza la minima vena artistica, ma con una spiccata predisposizione a riprodurre in maniera filiforme l'effige di un simbolo fallico, la mano barbara con velocità e improvvisazione colpisce e deturpa.


L 'autore del gesto demenziale pare essere il medesimo. Colpisce in pochissimo tempo, in silenzio e senza farsi notare: purtroppo fino ad oggi nessuno è stato colto in flagrante.

Le oscenità non restano visibili a lungo, per fortuna basta una spugna con acqua e un po' di sapone per cancellare quello che sembra un disegnino che di solito a scuola veniva fatto dall'incosciente della classe dietro alla lavagna.

Indignazione e rabbia da parte di molti cittadini che hanno visto in questa immagine l'ennesima mancanza di rispetto per quello che è uno dei più fotografati e apprezzati stabilimenti termali del mondo.

Intanto di intensificano i controlli, anche se i primi a controllare sono proprio alcuni montecatinesi che si sono trovati nei paraggi poco dopo l'accaduto.

Non è la prima volta che ignoti hanno sporcato muri e cancellate delle Terme. Anche nel pieno dell'estate una mano ignota con un pennello blu ha pensato bene di segnare la facciata della Palazzina regia che si affaccia sul viale Verdi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA