Oncologia si conferma eccellenza regionale e dà voce alle pazienti

Un gruppo di partecipanti al convegno che si è tenuto a villa Giorgia

Convegno voluto dalla direttrice del reparto di Pescia e responsabile del gruppo multidisciplinare che si occupa del tumore alla mammella

Giovanna La Porta

PESCIA. L’oncologia di Pescia e Pistoia si conferma un’eccellenza nel panorama regionale. Con l'avvicinarsi del 13 ottobre, prima giornata nazionale dedicata alle donne con tumore al seno metastatico(Tsm), grazie al grande lavoro con le istituzioni da parte della associazione Odv Europa Donna Italia, si è tenuto a Pistoia, a Villa Giorgia, un evento del tutto innovativo. Un panel di esperti, tutto al femminile, ha dato voce alle pazienti e alle loro esigenze, ma anche agli oncologi clinici per parlare delle nuove modalità di personalizzare le terapie e seguire le pazienti nei controlli, e alle ricercatrici universitarie per conoscere le sfide che la scienza ci propone.


La comparsa di nuove terapie orali, come gli inibitori delle cdk4/6, in associazione alla terapia ormonale, ha cambiato la prognosi e la qualità di vita delle donne con tumore mammario metastatico, recettori ormonali positivo, HER2 negativo.

Il convegno è stato fortemente voluto e organizzato dalla dottoressa Ilaria Pazzagli, direttore dell’oncologia di Pescia e responsabile del gruppo multidisciplinare che si occupa del tumore alla mammella, in tandem con la dottoressa Sara Donati dell'Ospedale unico della Versilia.

Le due esperte hanno lavorato per settimane per mettere in campo risorse preziose e propedeutiche a un utile confronto medico e umano. Un momento fondamentale di dibattito e condivisione realizzato finalmente in presenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA