Muore a 38 anni agente immobiliare

Due nuove vittime del Covid mentre corre il contagio e la provincia di Pistoia diventa maglia nera in Toscana per indice settimanale

MASSA E COZZILE. Il Covid continua ad accelerare e torna a a mietere vittime anche in provincia di Pistoia, che da ieri è diventata la maglia nera in Toscana, con un indice settimanale di 143 nuovi casi ogni 100mila abitanti, a un passo dalla zona gialla. Due i decessi comunicati ieri nei bollettini diramati da Regione e Asl. Tra i due decessi attribuiti al Covid, quello di Gabriele Baldari, 38 anni, fiorentino doc ma residente ufficialmente nella nostra provincia, nel comune di Massa e Cozzile, esattamente a Margine Coperta, poco lontano dall’edificio del comune e dalle Poste.

In Valdinievole non era molto conosciuto visto che vi si era trasferito anagraficamente da poco, ma la sua improvvisa e prematura morte, avvenuta al pronto soccorso dell’ospedale di Careggi venerdì 6 agosto, ha destato comunque sorpresa e sconforto fra gli agenti immobiliari al di qua del Serravalle coi quali aveva sovente intrecciato rapporti professionali, svolgendo lui stesso la medesima occupazione professionale, a Firenze. Molto attivo sui social, che usava soprattuto per scopi lavorativi, viene ricordato come una persona allegra e gioviale che sapeva stare fra la gente. L’altra vittima del Covid è invece un pensionato di 92 anni, Angiolo Innocenti, che abitava a Iano, frazione collinare di Pistoia. È spirato all’ospedale di Firenze giovedì 5 agosto. Come detto, corre il contagio nella nostra provincia.

Con i nuovi casi di ieri (88), diagnosticati con i tamponi eseguiti nella giornata di sabato, il nostro indice settimanale è diventato il peggiore della regione, con 143 casi ogni 100mila abitanti negli ultimi sette giorni: per le regioni la zona gialla scatta automaticamente arrivati a quota 150 (la Toscana ieri era a 121. Per quanto riguarda i nuovi casi, ecco la loro distribuzione fra i vari teritori comunali: Abetone e Cutigliano uno, Agliana tre, Buggiano quattro, Larciano uno, Massa e Cozzile uno, Monsummano 14, Montale uno, Montecatini 14, Pescia sette, Pieve a Nievole otto, Pistoia 21, Ponte Buggianese cinque, Quarrata tre, San Marcello Piteglio uno, Serravalle Pistoiese quattro. Peggiora anche la situazione all’ospedale San Jacopo di Pistoia, dove hanno dovuto essere allestiti nuovi posti letto a causa del tutto esaurito nel reparto isolamento Covid. Con i cinque nuovi ingressi di ieri, i ricoverati sono saliti a 25, oltre ai due che si trovano in terapia intensiva.

RIPRODUZIONE RISERVATA