Verso le elezioni: Mazzei compatta tutto il centrodestra

Da sinistra: il senatore Patrizio La Pietra di FdI, Paolo Giovanni Mazzei, Sonia Pira coordinatrice della Lega e Massimo Boni di Forza Italia (Foto Nucci)

Ex imprenditore dell’abbigliamento in Estremo Oriente ora tenta l’assalto a Larciano

LARCIANO. Sarà Paolo Giovanni Mazzei (meglio conosciuto come Piero) il candidato del centrodestra unito alle prossime elezioni amministrative del comune di Larciano. La sua presentazione è avvenuta al bar La Fenice, nella centralissima piazza Vittorio Veneto, di fronte allo stato maggiore provinciale di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Cambiamo!

Imprenditore del settore dell’abbigliamento, Mazzei ha trascorso circa trent’anni in Estremo Oriente, equamente ripartiti fra Filippine e Cina. Qua ha visto crescere e prosperare la città di Nimbo, oggi tra i principali scali portuali del mondo. A Nimbo, Mazzei è stato vice presidente della comunità italiana. Altra carica elettiva ricoperta è stata quella di consigliere comunale proprio a Larciano. Il suo scranno era all’opposizione, nella fila della Dc.


Attualmente Mazzei non è iscritto a nessun partito, anche se si identifica totalmente nell’area politica che cercherà di portarlo alla carica di primo cittadino di Larciano. Una carica che, dal dopoguerra a oggi, è sempre stata occupata dai rappresentanti dei partitidi sinistra. Non dimentichiamoci che Larciano, con la vicina Lamporecchio, si contendeva il primato di comune in cui il Pci guadagnava la percentuale più alta.

Partita persa in partenza quindi? Per Mazzei niente affatto, visto che, come ha affermato nel suo discorso di investitura, «niente è impossibile». A infondergli coraggio, sono state subito le parole di Antonio Gambetta Vianna, rappresentante di Cambiamo!, che ha esultato per l’unità del centrodestra in questa battaglia. «La sinistra – ha detto – comanda qua da sempre ma questa volta troverà un avversario attrezzato». Sulla stessa lunghezza d’onda è poi apparso il senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra, che ha affermato che «la volontà di cambiamento sta emergendo dai territori».

Ad una nostra domanda su quello che potrà essere il ruolo dei giovani in questa battaglia, il senatore La Pietra ha detto che «le liste avranno un’altissima componente di giovani e di donne di valore, che potranno far compiere a Larciano la svolta che merita».

Particolarmente ottimista è parso poi il coordinatore provinciale di Forza Italia Massimo Boni: «A Larciano abbiamo il candidato giusto per vincere. La gente ha viaggiato sin troppo tempo col paraocchi, ora è arrivato il momento di dire basta».

Felice di aver trovato la convergenza intorno al nome di Mazzei si è mostrata anche Sonia Pira, coordinatore provinciale della Lega: «Mazzei è un uomo che riassume l’essenza del centrodestra. Ho la consapevolezza che abbiamo trovato il candidato giusto».

Alla fine, è stato lo stesso Mazzei a tirare le fila della mattinata che lo ha lanciato in pista. «Cercheremo di coinvolgere il più possibile – ha detto – i giovani nella stesura del nostro programma. Avremo un’attenzione particolare per il rilancio dell’economia legata al turismo sostenibile e alla scoperta della bellezze delle nostre frazioni di Cecina e di Castello». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA