Contenuto riservato agli abbonati

Sventato l’imbroglio dello specchietto, il truffatore fermato dalla Municipale

Un trentottenne di Noto è stato bloccato mentre tentava di spillare soldi con la scusa del falso incidente stradale 

Colto con le mani nel sacco, anzi sullo specchietto. Con buona gioia del potenziale truffato, ma soprattutto dei tanti malcapitati che hanno ricevuto quella che è fra le più odiose delle truffe. Veloce, facile e redditizia per i malviventi; umiliante, mortificante per chi la subisce. Di solito vengono prese di mira persone anziane e sole al volante. La dinamica è la solita: chi guida sente un colpo e dopo pochi attimi viene fermato da un auto che sopraggiunge. «Lei ha colpito il mio specchietto, se non vuole sporgere denuncia all’assicurazione può darmi subito in contanti dei soldi». Le richieste si aggirano dai 50 euro in su. Tutto sta nell’abilità del truffatore e nella debolezza o nel timore del truffato.

Solo poche settimane fa avevano tentato di fregare l’ex comandante della polizia municipale Renzo Ciofi a pochi metri da casa, ma in quel caso era andata male. Ieri mattina per un uomo di 38 anni, nato e residente a Noto, è andata malissimo. Infatti è stato beccato in flagrante dai vigili urbani di Montecatini Terme.


Soddisfazione per questo risultato la esprime l’assessore alla sicurezza e alla polizia municipale Emiliano Corrieri. «La prima cosa che mi preme fare – commenta Corrieri – è ringraziare il nucleo di sicurezza del territorio, orgoglio di questa città. Per molti comuni delle dimensioni di Montecatini arrestare una persona è l’eccezionalità, per la nostra polizia municipale ormai è diventata una regola. Si veleggia intorno ai 30 arresti da quando si è insediata la giunta Baroncini. Numeri incredibili, inarrivabili da qualsiasi amministrazione precedente alla nostra». Polizia municipale garante della sicurezza, insomma, secondo l’assessore. «Oggi un altro tassello di delinquenza è stato estirpato – aggiunge Corrieri – Il soggetto è stato colto in flagranza di reato, questo dopo il grande lavoro di perlustrazione che il nucleo compie giornalmente. In questi giorni altre operazioni sono state effettuate, rintracciati cittadini extracomunitari con documenti falsi, fermi con ritiri di patenti per stato di ebrezza. Abbiamo tanto da lavorare, ma la città deve essere orgogliosa di questo manipolo di uomini che esercita e si muove da polizia giudiziaria».

Nei progetti futuri per la sicurezza ci sono molte novità. «Colgo l’occasione per informare i cittadini che i lavori di ampliamento e sostituzione della videosorveglianza cittadina sono in pieno svolgimento, presto avranno fine e cominceranno gli ampliamenti con il ribasso di gara – conclude Corrieri – Abbiamo sostituito gratuitamente le telecamere ambientali con una e più sofisticata tecnologia. Io, la giunta e il sindaco siamo sempre sul pezzo per accrescere la sicurezza in città. A settembre ho un programma che proporrò al comandante Gatto per investire e accrescere la sensazione di sicurezza in città». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA