Energie pulite e luci led «La città cambia volto»

Monsummano. Engie, player mondiale dell’energia che punta ad accelerare la transizione verso un’economia carbon neutral, annuncia la partnership con il Comune di Monsummano Terme per la gestione, riqualificazione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica. L’accordo prevede la progettazione e realizzazione di interventi di efficienza energetica, attraverso l’utilizzo della tecnologia led, dell’energia rinnovabile e della mobilità sostenibile. Il piano dei lavori, in associazione temporanea di impresa con la ditta locale Diddi Dino & figli, permetterà una diminuzione del 70% dell’energia attualmente utilizzata, una riduzione delle emissioni di Co2 di più di 200 tonnellate annue e un risparmio, per la pubblica amministrazione, di oltre 250mila euro rispetto alla base di gara, per la durata totale del contratto. Tra i principali interventi ci sono: la sostituzione e riqualificazione di 2.761 punti luce a led su un totale di 2.888 e la realizzazione di cinque nuovi punti luce, la sostituzione di 117 sostegni, l’installazione di 26 pali fotovoltaici con led e batterie a litio e l’installazione di due attraversamenti pedonali illuminati e quattro colonnine di ricarica per auto elettriche (compresa la dotazione di due auto elettriche al Comune). Verrà installato, inoltre, un sistema di telecontrollo da quadro elettrico per monitorare e gestire da remoto l’illuminazione e sostituiti 39 quadri elettrici. Soddisfatti e orgogliosi dell’accordo sia Marco Massaria, direttore Area Centro di Engie Italia che la sindaca di Monsummano, Simona De Caro. «Sono veramente felice di veder assegnata questa gara per l’illuminazione pubblica – ha detto la sindaca – Al di là dell’importo consistente, sarà una vera e propria rivoluzione che cambierà in modo radicale il volto della città». —