Mascherine, gel sulle mani e temperatura: primo test per le aspiranti Miss Italia

Una sessantina di ragazze sono in attesa di partecipare a un nuovo casting per il concorso regionale di Miss Italia

Montecatini: secondo casting regionale ospitato dalla discoteca Don Carlos. Il volto sarà scoperto solo all’ultimo momento

MONTECATINI. Non sono in fila per il vaccino, anche se al primo colpo d'occhio potrebbe sembrare di sì. Una sessantina di ragazze dai fisici asciutti e con i capelli al vento ferme ad aspettare in un piazzale. Arrivano alla spicciolata, l'età varia dai 18 ai 30 anni. Miss Italia in tempo di pandemia è una parata di mascherine colorate che coprono i volti. Una fila indiana ordinata, silenziosa e che rispetta al centimetro il distanziamento. Per il secondo casting regionale ospitato dalla discoteca Don Carlos stasera alle 20, 30 arriveranno da tutta la Toscana. La grande prova affrontata in solitudine, senza il codazzo di mamme, sorelle e fidanzati. Parenti e amici tutti a casa ad aspettare. Le aspiranti miss alla selezione vengono da sole. Per prima cosa quest 'anno c'è un regolamento severo da rispettare che è quello sanitario e di prevenzione anticontagio. La bellezza del volto rimane nascosta fino all'ultimo minuto. Le giovani entrano nel grande salone a gruppi di dieci.

«Prima di tutto c'è la misurazione della temperatura e la sanificazione delle mani – spiega l'organizzatore Gerry Stefanelli – . La mascherina va sempre tenuta.Soltanto davanti alla commissione la abbassano per pochi momenti». Durante le sfilate ufficiali poi i divieti non sono pochi. «Quest'anno – continua Stefanelli – proprio per evitare rischi abbiamo deciso che la mascherina possono toglierla soltanto quando fanno la passerella da sole». Complicata la vita delle future miss anche per quanto riguarda la parte estetica. «Proprio per evitare contatti – afferma Stefanelli – non ci sono più i truccatori. Le ragazze devono fare tutto da sole. Soltanto i parrucchieri sono ammessi, sempre con le dovute precauzioni». Nonostante tutto c'è stata una grande richiesta e affluenza di candidate. «Abbiamo deciso dopo quello del 22 giugno – prosegue Stefanelli– di fare un ulteriore casting per la ricerca di nuove concorrenti per la 82esima edizione del concorso per la Toscana per la nuova edizione del concorso di Miss Italia 2021». Il casting si svolgerà a porte chiuse per il pubblico. Un’attenta commissione di esperti dovrà selezionare tra tutte le candidate partecipanti ed al momento iscritte al concorso, un altro gruppo di concorrenti che potranno accedere con le altre ragazze già scelte precedentemente nelle varie selezioni sparse in tutta la nostra Regione. Ad occuparsi del coordinamento e dell’organizzazione di tutto il concorso nel rispetto delle misure di contenimento anti Covid-19, sarà l’agenzia Syriostar di Gerry Stefanelli di Montecatini Terme. E come nelle precedenti edizioni, la buona riuscita del concorso sarà garantita dalla professionalità e dall’attento lavoro di Alessandro Ferrar , con la collaborazione di Alessio Stefanelli e di Giovanni Rastrelli. I requisiti per la partecipazione a Miss Italia 2021 dopo le ultime novità del concorso, cioè l’apertura verso le ragazze straniere ma che sono nate in Italia e la possibilità di partecipare fino ad un’età di 30 anni, quindi se sei una ragazza simpatica e spigliata, di un’età compresa fra i diciassette e i 30 anni (i 18 anni debbono essere compiuti entro il 31 ottobre 2021 e 30 anni entro il 31/12/2021) e naturalmente avere una bella presenza, oltre alla voglia di affacciarti al mondo dello spettacolo dove le miss godono sempre di interessanti opportunità ,iscriviti direttamente sul sito di Miss Italia . www.missitalia.it , oppure chiama l’agenzia Syriostar responsabile del concorso per la Toscana e la Liguria al n. 0572/507351 o il n. 335/7306153 . Sarà un cammino lungo ma molto interessante e chi ha delle buone carte da giocare per arrivare alle finali nazionali il percorso inizia da qui . —


© RIPRODUZIONE RISERVATA