Contenuto riservato agli abbonati

L’Università di Pisa ospiterà un master in medicina termale e idrologia medica

La Palazzina Regia, sede llla societ delle Terme e a fianco Carlo Bartolini presidente della Federalberghi Montecatni Terme Apam

La notizia è stata accolta con soddisfazione dagli albergatori. Il presidente Bartolini: «La ricerca è un investimento per il futuro

MONTECATINI. Un Master in medicina termale e idrologia medica. Lo propone il dipartimento di medicina clinica e sperimentale dell' Università di Pisa. Notizia positiva anche per Montecatini e accolta con entusiasmo dalle categorie degli albergatori. «La ricerca scientifica in ambito termale è il presupposto di un riconoscimento terapeutico della capacità saluto- genetica del comparto, ciò che rende le Terme interessanti non solo, perché fonte di un generico benessere, ma quanto utilizzatrici – dice Carlo Bartolini, presidente Federalberghi Montecatini Terme Apam – di uno specifico prodotto naturale con reali capacità curative. Pertanto vedo in modo estremamente positivo il rafforzamento della formazione scientifica verso i futuri medici che possono prendere consapevolezza di quanto sono utili i trattamenti termali per la salute dei loro pazienti. Ricerca e alta formazione universitaria hanno un valore non solo per il presente paragonabile a una attività promozionale, ma sono un vero investimento per il futuro». «Mi auguro – conclude Bartolini – che i soci delle Terme di Montecatini mantengano questa visione del ruolo curativo del prodotto termale nell'indirizzare le proprie scelte in questo periodo così complesso per il termalismo montecatinese e per il comparto turistico in generale ». Per l'anno accademico 2021-2022, il professore ordinario Marco Romanelli sarà direttore del master in modalità frontale e a distanza. Al termine del corso i partecipanti dovranno essere in grado di individuare, applicare e valutare gli interventi di prevenzione e cura delle patologie nel settore della medicina termale e dell'idrologia medica utilizzando tutte le tecniche innovative disponibili in una visione globale del paziente e pertanto intervenire in relazione alle condizioni di rischio del paziente. Tra gli obiettivi del master è quello di collaborare con gli altri operatori addetti all'assistenza per applicare e valutare gli interventi nelle varie discipline necessarie per una maggiore efficacia dell'intervento assistenziale. Da rimarcare l'importanza delle cure termali in dermatologia, cure termali e fisiopatologia del ricambio, cure termali in ambito osteoarticolare e fisioterapeutico, cure termali in ambito uropoietico, cure termali in patologie dell'apparato cardiocircolatorio, cure termali nelle malattie reumatologiche, cure termali nelle patologie otorinolaringoiatriche, cure termali nelle patologie respiratorie.

Le funzionalità del master tengono conto dello specifico ambito occupazionale: professionista che interviene nel settore della medicina termale e idrologica medica a partire dalla prevenzione fino alla scelta del tipo di intervento, considerando tutti gli aspetti clinico interventistici in una visione interdisciplinare con favorevole rapporto costo-beneficio. Saranno ammessi un massimo di 25 discenti in modalità frontale, 25 in modalità elearning e 10 uditori. La presentazione delle domande scade il 20 dicembre 2021 . —


© RIPRODUZIONE RISERVATA