Contenuto riservato agli abbonati

Montecatini, rissa tra giovani sul viale della movida: ecco cosa ha innescato il caos - Video

Un fermo immagine del video postato sui social che riprende la rissa in viale IV Novembre

Una ventina di ragazzi si sono picchiati davanti a un locale. Il sindaco si infuria e minaccia misure severe: «Ora basta»

MONTECATINI. Movida violenta in viale IV novembre, il sindaco Luca Baroncini non ci sta e annuncia drastici provvedimenti. L’ennesima rissa va in onda venerdi notte e vede protagonisti una ventina di giovani. Le scuse per fare l’alba non mancano. Dalla necessità di tornare alla vita di prima, ai festeggiamenti per la vittoria dell’Italia. I locali di viale 4 novembre sono strapieni di giovani. E in piena notte scattano i primi bagordi. Si alzano i toni, l’alcol fa la sua parte e la situazione degenera. C’è chi non perde l’occasione e riprende la scena da far west con il cellulare e la mette in rete. Nessuno dei giovani coinvolti è stato ancora identificato, ma i carabinieri di Montecatini e Pescia che sono intervenuti stanno facendo accertamenti e verificando le immagini video per individuare i violenti.

Montecatini, rissa fra ragazzi sul viale della movida



«La situazione della movida notturna è diventata insopportabile, a causa dell’inciviltà di non pochi frequentatori – dice il primo cittadino – Si sta verificando una rissa al giorno, con vetri spaccati». E proprio il sindaco è stato fra i primi a intervenire. «Sono stato raggiunto per la terza volta in una settimana da una telefonata nel cuore della notte dove mi si avvisava di una rissa in corso – racconta Baroncini – Mi sono recato sul posto con il consigliere Tacconi, ci abbiamo messo la faccia, chiamando i carabinieri che sono prontamente arrivati» . Nel frattempo i protagonisti si erano dileguati.

«La situazione non è tollerabile e non ho intenzione che vada avanti così. Anzitutto invito i ragazzi per bene, che sono la maggioranza, a denunciare quello che vedono – aggiunge Baroncini – Ho chiesto un incontro al prefetto assieme alle categorie per chiedere un controllo sulla zona nelle ore serali. Con l’assessore Corrieri e il comandante Gatto abbiamo organizzato una proroga dell’orario di lavoro degli agenti di polizia municipale fino almeno all’1 di notte per controllare che la musica sia solo in sottofondo dopo le 24 e per controllare i locali». Ma la giunta chiede più agenti e non da ora. «Siamo stati anche a Roma – spiega il sindaco – occorrono rinforzi per il commissariato. Le forze dell’ordine fanno ciò che possono, ma occorre una maggiore presenza sul territorio, perché questa situazione non può averla vinta».

Anche i locali dovranno fare la loro parte. La giunta Baroncini non ha alcuna intenzione di rimanere a guardare. È proprio il primo cittadino con gli uffici preposti a preparare la controffensiva. Che a qualcuno potrebbe costare cara. «I gestori dei locali dovranno dotarsi di una security, come alcuni più bravi già fanno – dichiara Baroncini – La situazione movida è diventata insopportabile e per colpa di pochi, se perdura questo clima, sto valutando di fare ordinanza di chiusura dei locali a una certa ora e di vietare la vendita alcolici a partire da mezzanotte. E ho già chiesto agli uffici comunali di intensificare da subito i controlli. Ora basta» . —

© RIPRODUZIONE RISERVATA