Il sindaco di Montecatini in isolamento: «Mi sento bene, lavoro da casa mentre attendo di fare il tampone»

Il sindaco di Montecatini, Luca Baroncini

Luca Baroncini si dice commosso per l’affetto dimostrato da cittadini e consiglieri di Montecatini. «Mi ha chiamato anche Bellandi»

MONTECATINI. Sta bene, si alza presto la mattina, fa una colazione abbondante e anche da casa si mette subito al lavoro. Non è positivo, ma è stato a contatto con l'assessore Emiliano Corrieri (che è risultato positivo al Covid) sabato pomeriggio, 13 febbraio, nel suo ufficio in Comune. Quindi dovrà stare almeno dieci giorni in isolamento domiciliare. Ma anche da casa Luca Baroncini continua la sua attività di primo cittadino. Vuole lavorare più di prima per dimostrare ai montecatinesi che il loro sindaco c'è. «Continuo a svolgere il mio ruolo con energia ed entusiasmo, a distanza».

La notizia della positività dell'assessore Emiliano Corrieri e dell'isolamento del sindaco si è diffusa velocemente in città. «Voglio mandare un grande abbraccio e gli auguri di pronta guarigione all'assessore Corrieri – aggiunge Baroncini –. Ringrazio tutti i cittadini che ci hanno contattato e hanno espresso la propria vicinanza. Questo affetto mi commuove. Un ringraziamento speciale anche per i rappresentanti delle varie forze politiche, i consiglieri comunali di minoranza che hanno chiesto di rinviare il consiglio comunale, la conferenza dei capigruppo a quando saremo tutti tranquilli e in forma. Anche l'ex sindaco Giuseppe Bellandi. Mi ha fatto veramente piacere questa dimostrazione d'affetto. Sono gesti importanti che mi danno ancora più forza».


Si commuove Baroncini e racconta nei dettagli la sua giornata lavorativa. «Non è lo stesso, non è come essere nello studio di viale Verdi – dice – soprattutto per una persona come me che ama stare a contatto con la gente, mantenendo sempre le misure di sicurezza, mascherine e distanza. La mia energia e l'esuberanza mi portano a continuare a lavorare come prima e ancora di più. Non ho sintomi e mi sento bene. Non ho ancora fatto il tampone perché devo aspettare un certo numero di giorni dal contatto». I social e la Rete per restare sempre connesso. «Continuo a lavorare con quei mezzi che di fatto utilizzavo anche prima. In videoconferenza sto occupandomi della città. Stamani ho di nuovo sollecitato la Regione per la consegna delle mascherine, ho inviato altre e-mail e ci sono contatti avanzati che fanno ben sperare che arrivi al più presto questa fornitura».

Fra una chiamata e l'altra c'è tempo anche per la radio. «Ho fatto un'intervista con Isoradio raccontando le bellezze architettoniche, termali e paesaggistiche che offre la nostra città. Sto programmando con Alessandro Sartoni iniziative culturali su Leonardo Da Vinci. Sempre in videoconferenza ho avuto un incontro con alcuni imprenditori cittadini per ascoltare le loro problematiche».

Luca Baroncini ha contattato il ministro del turismo Massimo Garavaglia per fissare un appuntamento a Roma. «Appena avrò terminato l'isolamento andrò da lui – spiega – per perorare le istanze, confrontarci e a far sentire la voce della nostra città. Ho chiesto alle tre associazioni di categoria, del turismo e degli albergatori di redigere un documento a firma congiunta di cui mi farò portatore con il ministro. Questo documento che descrive la situazione di Montecatini l'ho già inviato. Mi sono sentito con il ministro più volte e appena avrò fatto il tampone fisserò l'incontro». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA