«In tre hanno pestato un uomo tra la folla»

Carlo Maltagliati, il testimone

Carlo Maltagliati racconta un’aggressione avvenuta alle 18,30 di domenica in via Marruota a Montecatini tra la gente che tornava a casa

Alessandro Gasperini

MONTECATINI. «Ero sulla mia macchina, in coda, in attesa di attraversare i binari della ferrovia tra piazza Gramsci e via Marruota. All’improvviso è scoppiato l’inferno».


Carlo Maltagliati, montecatinese, ex consigliere comunale e regionale, personaggio molto conosciuto nel mondo venatorio e tra i frequentatori del Padule Fucecchio, a distanza di un giorno è ancora scosso. Domenica pomeriggio, 17 gennaio, intorno alle 18,30, è stato testimone di una selvaggia aggressione avvenuta proprio davanti ai suoi occhi e a quelli di tante persone (perlopiù famiglie) che stavano passeggiando per tornare a casa dopo un tranquillo pomeriggio trascorso in centro tra un caffè e il “tour dello shopping”. E ha voluto denunciare l’episodio anche su Facdebook. «All’improvviso due e tre uomini sui 30-35 anni, di robusta corporatura, hanno cominciato a picchiare con calci e pugni un uomo, che una volta a terra è stato ancora colpito con calci. Appena rialzato, altre botte benché fosse sanguinante. Ad assistere c’erano famiglie che rientravano da fare due passi in centro».

«Non mi sarei mai aspettato che nella mia città potessero accadere fatti del genere – continua Maltagliati su Facebook – neanche nei film più cruenti sulla malavita si vedono scene con tanta violenza».

«L’episodio, per intenderci – ci racconta – è avvenuto di fronte al bar Firenze (ma il locale non c’entra nulla con quanto accaduto). Io ero in auto e quando mi sono accorto di quello che succedeva ho cominciato a suonare il clacson. E intanto ho preso il cellulare per avvertire il 112. Suona, suona, alla fine i tre hanno smesso di picchiare e si sono dileguati». Dopo l’allarme è arrivata una volante della polizia che non ha trovato più nessuno. Più tardi però l’aggredito si è presentato nella caserma dei carabinieri di via Tripoli per sporgere denuncia.

Il pestaggio ha riportato l’attenzione sul problema sicurezza in città. È ancora Maltagliati a denunciare su Facebook: «Dov'è il posto fisso delle forze dell'ordine in piazza Gramsci che ci era stato promesso? Montecatini è piena di persone che non si sa di cosa vivano».

Dello stesso tenore l’intervento dell’ex assessore Sandro Schiavelli: «La zona è centro di spaccio, basta visitare la stazione piccola per capire. Dodici anni fa proposi un presidio proprio alla stazione Montecatini Centro. Auspicavo un gruppo interforze composto da polizia, finanza, carabinieri e polizia municipale. Ad oggi, ancora nulla». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA