Terme, via agli abbonamenti, ma l’obiettivo è ancora lontano

L’albergatore Antonio Mariotti con la sua tessera delle terme

Montecatini: con 50 euro i residenti nella provincia possono usufruire dei servizi tutto l’anno e ottenere degli sconti anche per frequentare la piscina e acquistare cosmetici

MONTECATINI. La targhetta è poco più grande di una carta di credito e sembra appena pescata da un torrente di montagna. Gocce d’acqua, perché è proprio di quella che si tratta. È la special card 2021, il lasciapassare di chi è residente nella provincia di Pistoia, dal costo di appena 50 euro l’anno. C’è ancora tempo per sottoscrivere l’abbonamento alla Card per i residenti a Montecatini e nella provincia.

Dopo l’appello della scorsa settimana dell’albergatore Antonio Mariotti molte persone hanno sottoscritto l’abbonamento. Domenica mattina si è vista più gente del solito nello stabilimento Excelsior, anche solo per prendere un caffè o leggere un giornale. E molti anche per fare una bevuta d’acqua termale e depurarsi dopo le abbuffate delle feste. Molti, ma non abbastanza. Si può fare di più. L’esortazione arriva anche da Massimo Guidi, addetto all’ufficio commerciale delle Terme di Montecatini. «Voglio sensibilizzare la cittadinanza perché con sole 50 euro si può usufruire di servizi utili alla salute edal benessere psicofisico».


Per fare la carta basta recarsi alle Terme Excelsior di viale Verdi ogni mattina dalle 8 alle 12 con un documento d’identità. «Speriamo – aggiunge Guidi – che la città di Montecatini, tutta unita, risponda all’appello. Che non è niente, ma è tanto per la nostra azienda. Un piccolo passo per dare una mano in maniera concreta ». Sono numerosi i benefit che offre questa piccola tessera azzurra. «Sarà possibile effettuare la cura idropinica – spiega Guidi – d’inverno alle Terme Excelsior, e durante la stagione allo stabilimento Tettuccio. Per utilizzarla per bere l’acqua è obbligatorio sottoporsi alla visita medica all’interno dello stabilimento». Esibendo all’ingresso la Card si riceve uno sconto del dieci per cento per l’ingresso in piscina alle Terme Redi e del 20 per cento su tutti i prodotti della linea cosmetica.

L’invito alla cittadinanza arriva anche dal sindaco Luca Baroncini, che è anche un testimonial diretto dell’efficacia delle cure termali. «Sono guarito da una fastidiosa sinusite proprio grazie alla cura delle vie aeree superiori – racconta Luca Baroncini – è stato un rimedio naturale veramente efficace». L’obiettivo è di arrivare a coprire almeno cinquemila abbonamenti. «Mi rivolgo ai miei cittadini – dice il sindaco– perché ogni montecatinese che vuole bene alla sua città può dare un segnale concreto. Io stesso farò la tessera, dando l’esempio». La card permette anche, durante la stagione, l’ingresso nello stabilimento termale Tettuccio. «Il parco è un paradiso per il corpo e la mente – conclude Baroncini – facciamo un favore alla nostra salute fisica ed al nostro benessere. Spendiamo 50 euro ed abboniamoci alle Terme ». –

© RIPRODUZIONE RISERVATA