Befana con lo slittino sui colli della Valdinievole

Immagine di Vellano sotto la neve (Foto Nucci)

Dalla Svizzera pesciatina a Marliana, nevicata copiosa che ha imbiancato i paesi e i boschi circostanti. Non sono segnalati problemi per la viabilità grazie anche al sale sparso in nottata sulle strade dalla Protezione civile

PESCIA. Befana con lo slittino sui colli della Valdinievole, che sin dal mattino erano imbiancati dalla Svizzera pesciatina a Marliana, con qualche spruzzata anche a Montecatini Alto. La prima neve del 2021 è caduta copiosa soprattutto nella zona delle Castella, con Vellano, San Quirico e le altre frazioni di Pescia coperte da un manto bianco dello spessore di diversi centimetri.

Fitta nevicata nella zona dell'ex Excalibur, a Marliana

Nessun problema di rilievo è stato segnalato per la viabilità, grazie anche al fatto che la notte precedente la Protezione civile, in previsione della precipitazione nevosa, aveva sparso il sale sulle strade. Un po' di preoccupazione, piuttosto, è stata provocata dal pericolo della caduta di rami appesantiti dai fiocchi bianchi. Come è successo intorno alle 11 proprio sulla strada per Vellano, dove un'ambulanza che si stava recando nel capoluogo della Svizzera per un servizio d'emergenza ha dovuto attendere l'arrivo di una squadra dei vigili del fuoco di Pescia per la rimozione di un albero finito in mezzo alla carreggiata, impedendo il passaggio alle auto.

L'ingresso di Montecatini Alto

Immagini da cartolina anche sul versante di Marliana, scendendo verso Montacolle e lungo la strada per Montecatini Alto, dove famiglie con bambini hanno approfittato dell'inaspettato regalo dell'Epifania per qualche divertente discesa con gli slittini. Meno intensa la nevicata già dalla quota di Montecatin Alto, che con i suoi 260 metri sul livello del mare si trova 200 metri più in basso di Marliana. Nell'antico centro storico di Monecatini la neve ha cominciato ben presto a cadere mista a pioggia, attenuando così l'effetto-Natale. Pioggia invece, come da oltre una settimana succede quasi ininterrottamente,  nella pianura valdinievolina.