Il Soroptimist dona 1.200 euro a Maic Caritas e Comuni



Il Club Soroptimist Pistoia-Montecatini dona quattro buoni spesa dal valore complessivo di 1. 200 euro (300 euro l’uno) per famiglie con particolari necessità amplificate dall’emergenza Covid-19. I contributi andranno alla Fondazione Maic per il sostegno ai disabili di Pistoia, ai Comuni di Monsummano e di Chiesina Uzzanese, e alla Caritas di Montecatini tramite la parrocchia di Santa Maria Assunta. Verranno distribuiti non solo per acquistare prodotti alimentari, ma anche medicinali e per altre esigenze. «Per colmare necessità gravi», sottolinea Patrizia Cecchi Fagni, presidente del Club dal 1° ottobre.


I soldi raccolti per i buoni spesa arrivano da diversi fronti. Per esempio dalla vendita del libro “La città del silenzio. Una bella storia d’amore”, che l’autore Aldo Bonan (padre del giornalista Sky Alessandro) ha scritto in ricordo della moglie Giovanna, scomparsa di recente. Altri fondi sono stati poi raccolti in memoria di Maria Pia Lorenzi, madre della past presidente del Soroptimist Manuela Giuliani. E ancora un contributo è arrivato da Luca Piattelli parrucchieri ed estetica di Chiesina Uzzanese, che ha convertito in buoni spesa i regali che l’attività faceva tradizionalmente ai suoi clienti durante le festività natalizie.

L’associazione tutta al femminile – in provincia sono 25 le donne socie – dato il complicato momento sanitario ed economico propone un’iniziativa di natura assistenziale ma non perde di vista la sua reale mission, ovvero «il miglioramento della condizione della donna, sottolinea Cecchi Fagni. E ha in cantiere altre iniziative in questo senso, tra approfondimento, conoscenza e formazione su vari temi. Spiega la presidente: «Partiremo con un corso online teorico dedicato all’alfabetizzazione economica e finanziaria, che avrà anche una ramificazione pratica sull’economia domestica per un’utenza femminile più fragile. Aspettiamo condizioni migliori per proporlo in presenza». –

© RIPRODUZIONE RISERVATA