Traffico in tilt in centro centinaia partecipano al Babbo Natale in tour

Monsummano. Delirio martedì pomeriggio a Monsummano per il “Babbo Natale in tour” di Paolo Grossi, in arte Dottor Sax. Traffico in tilt in mezza città per la coda di auto – alla fine l’organizzatore ne stima 6-700 – che si è formata in piazza Giusti, dove si era piazzato il camion con a bordo Babbo Natale, impersonato da Antonio Bruno. «È stato un successo, abbiamo finito intorno alle 20, 30 anziché alle 19 come era previsto – dice Grossi – abbiamo fatto felici i bambini, questa era la mia promessa e il mio obiettivo».

L’incontro con Babbo Natale ai tempi dell’emergenza sanitaria con la formula del drive in: un circuito protetto per le auto, lo “stargate della verità” dove ai bambini viene detto se sono stati buoni o meno buoni durante l’anno, i tre caratteristici lampioni del villaggio natalizio di Rovaniemi, in Finlandia. E poi i giochi di luce e le installazioni, la letterina inviata con whatsapp a Babbo Natale e riprodotta su un maxischermo. Ieri il camion natalizio ha fatto tappa prima a Chiesina Uzzanese (nell’area della concessionaria Volauto) e poi a Lamporecchio (in piazza Quattro Novembre). E stasera, allo scoccare della mezzanotte, Paolo Grossi replica l’evento già sperimentato nel lockdown a marzo: dalla rocca di Monsummano Alto proietterà un raggio di luce che illuminerà la Valdinievole. «Come segno di speranza», sottolinea. Ci sarà anche la benedizione del vescovor Roberto Filippini. –


L. S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA