Alessio Torrigiani a capo della SdS della Valdinievole

MONTECATINI

Nuovo presidente per la Società della Salute della Valdinievole, il consorzio pubblico che si occupa dei servizi socio-sanitari e socio-assistenziali costituito dagli undici comuni valdinievolini (escluso Marliana) e dall’Asl Toscana Centro. L’assemblea dei soci ha eletto ieri mattina, in una riunione convocata a distanza, il sindaco di Lamporecchio Alessio Torrigiani (50 anni, al secondo mandato), che va ad insediarsi nella carica rimasta vacante dallo scorso settembre, dopo la decadenza dalle funzioni di sindaco (e contestualmente da quelle di presidente della Sds) di Riccardo Franchi, che tre mesi fa è arrivato a scadenza dei suoi due mandati consecutivi da primo cittadino di Uzzano (il suo successore è Dino Cordio).


In questo periodo a guidare il consorzio per l’ordinaria amministrazione è stato il vicepresidente Fabio Berti, sindaco di Chiesina Uzzanese. Torrigiani è stato eletto presidente con i voti dei Comuni di Larciano, Pieve a Nievole, Monsummano, Ponte Buggianese, Massa e Cozzile e Uzzano. I rappresentanti di Montecatini, Pescia, Buggiano e Chiesina Uzzanese hanno scelto di non partecipare al voto in quanto la candidatura che sostenevano, ovvero quella del sindaco di Buggiano Daniele Bettarini (che è già stato a capo della Sds qualche anno fa), non ha raccolto la maggioranza dei consensi.

Dunque la Società della Salute della Valdinievole ha il suo nuovo vertice istituzionale, deciso non all’unanimità, dopo le fumate nere che si sono verificate nelle due votazioni precedenti. Ora tocca a Torrigiani scegliere gli altri tre membri della giunta esecutiva, di cui il presidente eletto e il direttore generale dell’Asl Toscana Centro, Paolo Morello Marchese, fanno parte di diritto. —