In tv per dire “no” ai migranti arrivati da Vicofaro

Sandro Schiavelli durante l’intervista di Rete quattro (Foto Nucci)

Diretta di rete quattro a Montecatini. Il sindaco e Schiavelli dicono che gli ospiti degli hotel Covid dovranno andarsene dopo la quarantena

MONTECATINI. Don Biancalani e Montecatini Terme: “questo matrimonio non s’ha da fare”. Arrivano in città le telecamere di Rete quattro e Paolo Del Debbio con “Dritto e Rovescio” ci va a nozze col servizio sui ragazzi di Vicofaro. “Accoglienza fuori controllo, i cittadini si ribellano” il titolo del servizio.

Gli intervistati non usano mezze parole per spiegare che la città non li vuole e il sindaco Luca Baroncini ribadisce che «i Comuni non possono pagare le conseguenze delle scelte di accoglienza incredibili del parroco e che gli alberghi non sono un centro di accoglienza per immigrati, ma in questo caso solo centri sanitari per isolare coloro che non hanno necessità di cure ospedaliere». Poi il sindaco ribadisce che «quando finirà il periodo di isolamento i migranti dovranno subito abbandonare Montecatini».

E l'invito ad andare via giunge solerte anche da Sandro Schiavelli, ex assessore e politico cittadino: «Montecatini è una bellissima città turistica e termale, se Don Biancalani vuol fare qualcosa di utile per la comunità deve comprarsi un biglietto aereo e con la sua valigia andare a fare del bene in Africa, dove veramente c'è bisogno di aiuto. Questi giovani non sembrano sfuggiti alle crudeltà della guerra, sono tutti palestrati e in ottima salute».

L'inviato del servizio di Rete quattro butta benzina sul fuoco. Dopo aver inquadrato la luminosa piazza del popolo e l'Hotel Pellegrini, ribadisce più volte come i migranti positivi abbiano trovato accoglienza in un quattro stelle. Entra nei corridoi dell'albergo e chiede ad un ospite se è meglio qui o a Vicofaro. «Meglio qui» risponde il ragazzo, mentre prende il pasto monoporzione fornito dalla Asl.

Meglio qui e sicuramente più sicuro specialmente a livello sanitario, verrebbe da rispondere vista l'immagine passata alcuni secondi prima dei letti piazzati in parrocchia a Vicofaro uno accanto all'altro. Ma l'inviato non si ferma. La miccia è accesa e a Don Biancalani chiede: «Ma lei in un hotel a quattro stelle c'è mai stato ?». «Abbiamo avuto una bella bastonata, ma la partita non è finita, non mi hanno ancora fatto fuori», risponde il parroco.

In tanti avevano voglia di sfogarsi, di rimarcare come stavolta Montecatini non è la città dell'ospitalità. Qui gli stranieri vanno bene solo se arrivano come turisti e alloggiano, consumano e pagano di tasca propria. —

Simona Peselli
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi