“L’ultimo dei santi” racconta anche il nostro Appennino

LETTURE

Per il ciclo “Monsummano... incontri culturali”, martedì alle 21, 15, nella sala Walter Iozzelli della Biblioteca comunale “Giuseppe Giusti” di Monsummano, verrà presentato il libro “L’Ultimo dei santi” di Marisa Salabelle (Tarka libri 2019) da Furio Morucci di Valdinievolenews.


“L’ultimo dei Santi” è la recente fatica della Salabelle, autrice e insegnante pistoiese, cagliaritana di origine. Arriva a quattro anni di distanza dal precedente romanzo “L’estate che ammazzarono Efisia Caddozzu” (Piemme), inaugurando la collana “appenninica” di Tarka edizioni, curata da Paolo Ciampi e Marino Magliani.

“Non fu la morte di Romolo Santi, e nemmeno l’incidente capitato ad Alvaro. Ma quando si sparse la notizia che anche Ermanno, il più giovane dei tre fratelli Santi, era morto, allora sì che la gente, a Tetti e nelle frazioni vicine, aveva cominciato a mormorare”.

Chi ha ucciso i tre fratelli Santi, abitanti del minuscolo borgo di Tetti sull’Appennino tosco-emiliano? Ragioni economiche, storie d’amore ormai lontane nel tempo, oscuri segreti di famiglia si intrecciano nel caso su cui indagano i carabinieri di Porretta e Saverio Giorgianni, giornalista, alle prese a sua volta con una vicenda familiare intricata.

Tra confidenze, pettegolezzi e un mucchio di vecchie foto giungerà alla soluzione: sullo sfondo, un Appennino sospeso tra passato e presente, coi suoi pochi bizzarri abitanti, i villeggianti estivi, e la comunità degli Elfi poco distante. —