Torna la borsa mercato del lavoro nel turismo all’hotel Tuscany Inn

La borsa mercato dell’anno scorso al Tuscany Inn (Foto Nucci)

L’iniziativa di Ebtt a Montecatini l’anno scorso riuscì a incrociare domanda e offerta per 32 soggetti. Partecipano cinquecento aspiranti

MONTECATINI. Ben 33 aziende del territorio (tra hotel, ristoranti, bar, locali, catering, fast food, gelaterie e agenzie di animazione), oltre 500 giovani (e meno giovani) alla ricerca di un impiego e 522 posti di lavoro a disposizione (ma almeno 400 sono da animatore). Sono i numeri della quarta Borsa mercato lavoro, in svolgimento il 28 febbraio (dalle 10 alle 14) all’hotel Tuscany Inn di via Cividale, che lo scorso anno riuscì a far incrociare positivamente domanda e offerta in 32 casi.

L’evento è promosso dall’Ente bilaterale del turismo toscano e si pone come punto d’incontro tra le aziende alla ricerca di personale per sviluppare e far crescere la propria attività e coloro che cercano di inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro. Numerose le posizioni lavorative aperte, che spazieranno dalla cucina alla sala, alla pizzeria, al ricevimento. Con una corsia preferenziale riservata a chi conosce le lingue (inglese e tedesco su tutte, meno il russo, fanno sapere gli organizzatori).

Saranno inoltre presenti gli operatori del Centro per l’impiego di Monsummano, che collaboreranno per la buona riuscita dell’evento. Per partecipare è necessario preiscriversi gratuitamente sul sito www.borsamercatolavoro. it. L’iniziativa è realizzata con il patrocinio di Ente bilaterale nazionale del turismo, Regione Toscana, Provincia di Pistoia e Comune di Montecatini Terme e in collaborazione l’Istituto alberghiero Martini.

Durante la presentazione della manifestazione sia la parte datoriale (rappresentata da Giovanni Innocenti) sia quella sindacale (erano presenti Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil) si sono detti d’accordo sulla «bella opportunità offerta dalla Borsa, che da anni dà soddisfazioni a chi cerca e a chi offre lavoro».

«La Borsa – dice Tiziano Tempestini, Ebtt – rappresenta il momento in cui l’Ente si manifesta sul territorio. Con questo evento si innesca un meccanismo di relazioni, di ricerca di risorse umane. Noi continuiamo a crederci e guardiamo con occhi positivi alla nuova stagione. Ma c’è bisogno anche del peso e del sostegno delle istituzioni».