La gente si è ripresa il parco “proibito”

Già regno dello spaccio e dell’abbandono, il giardino di via Cividale ha accolto una festa delle associazioni di volontariato