Un mezzo per aiutare disabili e anziani

Inaugurato dalla Misericordia il Fiat Doblò che sarà utilizzato per il “Servizio di mobilità garantita”

MONTECATINI. Un dono, segno di solidarietà ed amicizia. È stato definito così il nuovo Fiat Doblò in dotazione alla Misericordia di Montecatini. E ieri in viale Verdi, proprio di fronte al Palazzo comunale, il mezzo è stato inaugurato.

Presenti alla cerimonia il sindaco Giuseppe Bellandi, il vicesindaco Ennio Rucco, l'onorevole Edoardo Fanucci, il governatore della Misericordia Lorenzano Traversari, il presidente di S.m.g Valdo Scannerini ed anche la dirigente del commissariato di Polizia di Montecatini, Mara Ferasin. Una grande festa, insomma, a cui hanno preso parte tutti i volontari dell'associazione di assistenza, ma anche l'Associazione nazionale carabinieri in congedo e i vigili del fuoco.

«Il progetto Servizi mobilità garantita - spiega il presidente Scannerini - è stato realizzato grazie all'impegno delle aziende del territorio, che hanno dato un fondamentale contributo per il suo finanziamento. La Misericordia potrà usufruire del mezzo per quattro anni. Le spese per la sua manutenzione, l'assicurazione e tutto ciò di cui l'autoveicolo necessiterà nel corso di questi anni saranno dunque sostenuti dai titolari delle attività commerciali, il cui logo viaggerà, insieme al furgone, per tutta la Valdinievole e non solo».

Il mezzo, infatti, permetterà, su appuntamento, a persone diversamente abili e ad anziani non più autosufficienti di potersi muovere e sarà anche dotato di defibrillatore a bordo.

«È doveroso sottolineare - ha detto Rucco - l'eccezionalità di questa iniziativa. Che vede, come attori principali, le forze economiche e produttive della città, vero e proprio motore del progetto Servizi mobilità garantita. È l'esempio, quindi, della solidarietà che si muove in silenzio, tenendo unita la comunità».