Ex Kartos, il sindaco: ora ci pensiamo noi

Tempo (quasi) esaurito per la proprietà, che doveva rimuovere l’amianto dalle coperture dello stabile

MONTECATINI. «Sulla ex-Kartos la Lega è rimasta un po' indietro: abbiamo già chiesto i preventivi ad alcune imprese specializzate e, qualora la proprietà dell'immobile non provvedesse autonomamente - e a questo punto dubito che lo faccia - ci penseremo noi a fare i lavori».

Così il sindaco Giuseppe Bellandi replica a una nota del Carroccio, che ieri sollecitava l'intervento di rimozione dei manufatti in cemento-amianto che coprono la fabbrica dismessa di via Tevere. “Vista la brutta esperienza dell'ex cinema Adriano - aveva scritto la Lega - speriamo che almeno a questo giro l'amministrazione abbia il coraggio di prendere decisioni immediate, senza aspettare che crolli anche quel tetto. Ricordiamo che l'ex-Kartos è a pochi metri da una scuola”.

«La Asl - replica il sindaco - si è già portata avanti con uno studio per individuare la strada migliore per la messa in sicurezza dell'area e il Comune ha già chiesto e ottenuto dei preventivi. Siamo pronti a intervenire».

Sulla vicenda si registra anche una nota del Comune. "Con ordinanza sindacale è stata imposta alla società R&A Immobiliare la rimozione, entro 90 giorni dalla notifica, avvenuta il 22 marzo, dei manufatti in cemento amianto. A seguito di un incontro con i tecnici Asl si è deciso di integrare parzialmente l'ordinanza, dando la possibilità alla proprietà di bonificare la copertura mediante incapsulamento, fermi restando i termini di scadenza stabiliti".

"Nel contempo l'ufficio ambiente ha già formulato una richiesta di preventivi a 7 ditte specializzate, per l'intervento di incapsulamento. Qualora il 21 la proprietà non dovesse iniziare i lavori di rimozione e bonifica, il Comune avvierà nell'immediato la procedura per l'intervento d'ufficio in sostituzione del privato con successiva rivalsa sulla proprietà".

David Meccoli