La Granfondo Città di Montecatini si rinnova

Una squadra amatoriale per la granfondo

Tre percorsi per la manifestazione ciclosportiva che mette al bando l'agonismo esasperato. Confermata la presenza di moser e Argentin

MONTECATINI. Un format innovativo per apportare importanti cambiamenti nel panorama del ciclismo amatoriale. Con l'arrivo del 2015 si sta affermando infatti sempre più la formula delle ciclosportive, che cercano di coniugare la voglia di pedalare mettendosi alla prova e l'attività sportiva senza l'esasperazione dell'agonismo e delle classifiche individuali. La "Granfondo città di Montecatini Terme - La Gino Bartali", organizzata da Montecatini Terme e Sport Asd, in collaborazione con le amministrazioni comunali della Valdinievole, ha pienamente sposato questa filosofia ed anzi è stata la prima a introdurla nel 2014. L'evento quest'anno è fissato per il 7 giugno ed è inserito all'interno del Tuscany Bike Challenge.

I percorsi sono stati ufficialmente presentati nei giorni scorsi e prevedono tre tracciati adattati ad atleti più o meno allenati. La partenza e il centro logistico saranno allestiti all'interno dell' ippodromo Sesana, da dove gli atleti prenderanno il via. Da qui il gruppo si dirigerà verso il centro di Montecatini e poi proseguirà sulla strada provinciale verso Massa e Cozzile, Borgo a Buggiano fino a Chiesina Uzzanese. Dopo aver attraversato Alberghi e San Salvatore verrà affrontata la prima salitella di giornata, ovvero Montecarlo. In seguito attenderanno i ciclisti le strade bianche del Lago Crocialone e Massarella, dove sarà posto il primo ristoro e il primo tratto di rilevamento del tempo di percorrenza. Coloro che sceglieranno il corto di 75 chilometri, torneranno verso l'arrivo, mentre quelli del medio e del lungo si dirigereanno verso i "mangia e bevi" di Poggio Tempesti, Cerreto Guidi, Toiano e Vinci. A Cerbaia verrà allestito il secondo ristoro. Il tracciato continuerà verso il Golf La Pievaccia, Pozzarello, Monsummano, La Colonna e Pieve a Nievole. Con il ritorno nella città termale, inizierà il secondo pezzo cronometrato da viale Fedeli fino a Montecatini Alto. I cicloamatori del medio a questo punto si involeranno verso l'arrivo per un totale di 105 chilometri complessivi. I più coraggiosi del lungo invece affronteranno i Lavatoi dalla Nievole fino al Goraiolo (tratto cronometrato) coprendo una distanza complessiva di 132 chilometri.

"Lo slogan del Tuscany Bike Challenge è meno competizione, più passione - spiega Leonardo Iozzelli organizzatore del Montecatini Terme e Sport Asd - abbiamo aderito alla formula delle ciclosportive e siamo promotori di queste manifestazioni, che costituiscono un mix tra le granfondo agonistiche e le ciclosportive. La nostra organizzazione offre difatti l'opportunità di mettersi alla prova in tratti cronometrati, però dall'altro lato non viene premiato il singolo, ma i team più numerosi, così da limitare quell'esasperazione agonistica delle granfondo.Garantiti inoltre i ristori, il pasta party, l'assistenza meccanica e il servizio docce, ma bandito il protagonismo eccessivo. Un ringraziamento è d'obbligo per gli sponsor come Pissei, Ranieri Tour Operator e Power Bar, che ci aiutano nella realizzazione della manifestazione". Già confermata infine la presenza di importanti ospiti istituzionali del mondo giornalistico e sportivo, come Francesco Moser, Moreno Argentin e Riccardo Magrini.