Multa per il vetro aperto: «Poteva favorire un furto»

Automobilista dimentica il finestrino abbassato: il vigile gli fa un verbale di 39 euro

MONTECATINI. La prevede il codice, il vigile la applica, ma all’automobilista che prende una multa per aver lasciato un finestrino aperto viene il dubbio di essere su “Scherzi a parte”. Una perplessità che aumenta leggendo le motivazioni del verbale da 39 euro: «Non attivava tutte le cautele per evitare che il veicolo non fosse utilizzato senza il consenso del proprietario. Lasciava il veicolo con un finestrino aperto, in modo da consentire l’apertura dall’esterno».

Insomma, ti faccio la multa perché con il tuo comportamento hai messo in condizione un ladro di rubarti nella macchina o di sparire con l’auto. L'episodio è avvenuto a Montecatini. L’”istigatore al furto” si chiama Giuseppe Ranaudo, maître dell’Hotel Torretta. Ranaudo non ha fatto storie. È andato al comando dei vigili e ha pagato la sanzione. «Ho solo chiesto se il codice prevedeva una contravvenzione del genere – racconta - perché non mi era mai capitato di sentire che si facevano le multe per finestrini abbassati».