Riposo termale per la first lady russa

La moglie del presidente Medvedev è arrivata in città per un soggiorno che dovrebbe durare fino a domenica

MONTECATINI

Un piccolo capolavoro di diplomazia turistica che porta la firma di pubblico e privato.

Nel primo pomeriggio di ieri è sbarcata in città la first lady del Cremlino, Svetlana Medvedeva, 47 anni, moglie di Dmitrij Medvedev, presidente della Russia fino a maggio, quando diventerà primo ministro per lasciare il posto a Vladimir Putin, vincitore delle presidenziali di domenica. Dopo il voto che ha consacrato Putin campione di longevità al potere, Svetlana ha preso un volo per l’Italia.

L’arrivo dell’ospite internazionale, che fino a domenica soggiornerà in una suite presidenziale al Grand Hotel & La Pace, è frutto di un lungo lavoro di marketing in Russia della famiglia Pucci, proprietaria dello storico cinque stelle, e dei contatti avviati anche di recente a Mosca dal sindaco, Giuseppe Bellandi.

Svetlana Medvedeva - ex avvocato che ha lasciato la carriera alla nascita del figlio Ilja ora diciassettenne e presente anche lui in città - ama molto l’Italia e ne apprezza le sue ricchezze culturali. Non le interessa solo il glamour delle firme dell’alta moda, ma come già avvenuto in passato con le visite a Milano e Venezia i suoi orizzonti personali spaziano dalla sanità all’arte con conoscenza tutt’altro che superficiali.

Dall’entourage russo - una trentina di persone compreso il servizio d’ordine degno di una spy story da film d’azione - filtrano pochissimi particolari sul soggiorno della zarina, il primo in città. Di sicuro Montecatini sarà la base logistica da cui poi, giorno per giorno, partirà per visitare altre località toscane secondo un calendario di impegni che non viene svelato per motivi di sicurezza. La situazione viene monitorata anche dal commissariato.

Il soggiorno “blindato” prevede di sicuro una buona dose di relax arricchito dalle cure termali. Excelsior, Tettuccio e Redi sono le tre sedi dei possibili trattamenti a base di fango e acqua che la first lady e la sua comitiva avranno la possibilità di sperimentare.

Di ritorno da Vienna dove ha partecipato a un convegno internazionali di radiologi, il sindaco Giuseppe Bellandi è orgoglioso di poter contare su un altro illustre ospite.

Stamani incontrerà la Medvedeva per un saluto di cortesia. «Una decina di giorni fa è venuto l’ambasciatore russo – rivela il sindaco –. Abbiamo fatto diversi sopralluoghi in città. Già dalla missione a Mosca delle scorse settimane mi sono accorto che Montecatini piace ai russi. Conoscono la città. E questo è un buon segnale. Sono contatti importanti destinati a restare e a produrre risultati». Stanca per il viaggio, ieri pomeriggio la moglie del presidente russo è rimasto in albergo. Almeno così hanno spiegato a La Pace. No comment sull’eventuale arrivo del marito, il presidente Medvedev. A riposarsi, intanto, è la moglie.

©RIPRODUZIONE RISERVATA