Ludovico Crescioli protagonista a Lajatico ora attende la nazionale

Una nuova vittoria per il Casano Matec in un periodo di grande spolvero per il team. «Vince il metodo di lavoro» 

Aldo Antola

MASSA. Per il Casano Matec ancora una vittoria con Crescioli. Attesa per la convocazione della nazionale.


Peccato che siamo a un mese dalla fine della stagione agonistica del ciclismo altrimenti nessuno saprebbe dove potrebbe arrivare Ludovico Crescioli e di conseguenza il Casano Matec.

Parliamo della classifica italiana a punti singola e di squadra.

Tutto questo perché con un lavoro di preparazione scientifico ottimale, unito alle qualità di Ludovico e dei suoi compagni di squadra il ragazzo e il Casano sono l’atleta e la squadra che hanno vinto di più da fine luglio ad ora.

Domenica a Lajatico Ludovico Crescioli ha vinto la sua quarta gara consecutiva, quinta in totale ed i piazzamenti fatti sono infiniti. Ed anche questa di Lajatico è stata una gara importante, dura, con molta salita. Cosi come lo sono state le precedenti vittorie vedi a Casette, salita strepitosa o quella con arrivo al Sestriere (dove ha fatto tappa anche il Giro d’Italia nello scorso anno) dove è arrivato solitario con oltre un minuto e mezzo sul secondo l’altro azzurro Oioli vincitore di due tappe al Lunigiana.

«Questa quarta vittoria – ha detto Crescioli dopo la gara – è il frutto del metodo di lavoro dei miei tecnici Daniele Della Tommasina, Giuseppe Di Fresco e Christian Benenati che mi ha permesso di arrivare con la miglior forma nel periodo più importante della stagione».

Dopo le precedenti vittorie a Fiesole, Casette, e del Sestriere Crescioli è arrivato secondo in classifica al Giro Della Lunigiana, quinto (e primo degli italiani) al campionato Europeo, traguardi mai raggiunti da atleti del Casano, e due giorni dopo l’europeo uno splendido quarto posto al Gp Internazionale Buffoni. Ieri a Lajatico, come dicono i tecnici del Casano Matec, Crescioli ha fatto un acuto degno di Andrea Bocelli, e l’atleta del Casano ha saputo finalizzare un perfetto lavoro di squadra che gli ha permesso di primeggiare su un lotto di 123 atleti. Ora, senza farsi illusioni, Ludovico è in attesa delle convocazioni del tecnico della nazionale, di sapere se sarà fra i quattro atleti azzurri che venerdi 24 settembre rappresenteranno l’Italia ai campionati del mondo in Belgio (dove ieri nella crono ha stravinto Filippo Ganna). Poi il Casano Matec ha ancora come obiettivo la classica di fine stagione che si conclude alla Madonna Del Ghisallo, che fra l’altro ha già visto vincere Crescioli nella edizione per la categoria Allievi.

Intanto Crescioli nella classifica a punti nazionale ha raggiunto l’ottavo posto su centinaia di atleti e si trova dietro a (rispettivamente) Svreck, Oioli, Bruttomesso, Belletta, Pinarello, Romele e Ursella. Tutti azzurri come lui e l’ultimo vincitore del Buffoni.

La squadra ha raggiunto addirittura il quinto posto. E adesso tutti in attesa della convocazione del tecnico della nazionale, che dovrebbe uscire oggi, per sapere se Ludovico sarà titolare al Mondiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA